7 tipi di spiriti guida e come contattarli

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su email

Per molte persone, gli spiriti guida sono entità che scegliamo durante la vita o che ci vengono assegnate prima della nascita.

Per gli altri, le guide spirituali rappresentano parti della nostra mente inconscia che ci aiutano metaforicamente nella nostra evoluzione. Oppure, parti del nostro sé superiore che si rivelano a noi in varie forme.

A prescindere da ciò che pensi delle guide spirituali, e non importa quanto sia “new age” o “terra terra” la tua comprensione, è fuor di dubbio che tutti noi abbiamo bisogno di guide, direzioni e supporto nella vita, o almeno in alcuni periodi di essa.

Gli spiriti guida, come molti altri elementi esoterici, sono stati scioccamente etichettati, monetizzati e commercializzati sia su internet che nella vita reale. Ma, nonostante l’apparente appannamento del loro valore, gli spiriti guida sono nondimeno un’esperienza umana condivisa.

Gli spiriti guida sono spesso pensati come spiriti che ci guidano ma, nella mia esperienza con loro, sono forze universali che ci aiutano a fare  maggiore chiarezza sulle questioni dell’Anima, a trovare libertà, gioia e pace.

Se stai appena iniziando il tuo viaggio di connessione con il tuo spirito guida, continua a leggere.

Cosa sono gli spiriti guida?

Gli spiriti guida sono forze universali che sono qui per aiutarci. Uno spirito guida può essere un angelo, un animale, una creatura mitologica, un antenato, un dio antico o una dea, un’entità ultraterrena o un essere interdimensionale.

Al livello più elementare, lo spirito guida è un tipo di energia che si incarna in una serie di forme diverse. Gli spiriti guida sono energie archetipe: maestri di vita che insegnano, avvertono, supportano, confortano, ricordano e rivelano cose che dobbiamo imparare su noi stessi per evolvere.

Gli spiriti guida esistono effettivamente su un’altra dimensione? O sono tutti dentro la mente? Ebbene: non posso rispondere per te. È uno dei grandi misteri della vita! Solo l’esperienza diretta può fornirti la giusta intuizione per comprendere.

Ci si potrebbe anche chiedere se abbiamo molti spiriti guida o solo uno.

Personalmente, divido le guide spirituali in due categorie: le nostre guide principali e le nostre guide minori. Le guide principali di solito ci accompagnano per tutta la vita e ci aiutano a imparare le lezioni più importanti. Le guide minori sono temporanee e aiutano nelle preoccupazioni o nei problemi quotidiani con cui lottiamo.

In altre parole, sì, abbiamo più spiriti guida. Alcuni dalla nascita, o che ci accompagnano già da vite precedenti, altri che ci visitano sporadicamente durante il corso della vita.

7 tipi di spiriti guida

In questo momento, sembra esserci una tendenza comune secondo la quale gli spiriti guida siano principalmente animali o esseri angelici – ma questa è solo una piccola parte delle molte possibilità.

Gli spiriti guida possono avere infinite forme. Uno spirito guida potrebbe altrettanto facilmente essere, ad esempio, una leggera folata d’aria che fa rizzare i peli del tuo braccio, oppure un essere divino in piena regola che incontri durante un viaggio sciamanico.

In questo articolo ti parlerò dei 7 tipi di spirito guida più comuni che ho avuto modo di classificare nelle mie esperienze personali e con i miei clienti.

1.     Spirito metà uomo e metà animale

Molti spiriti guida si manifestano come metà uomo / donna e metà animale. Esempi includono centauri, fauni, sirene, sfingi, fate e minotauri. Molte divinità appaiono anche come spiriti guida di questo tipo, ad esempio, Anubi (dio egiziano dalla testa di sciacallo), Ganesha (dio indiano dalla testa di elefante), Ra (testa di falco, corpo umano), Pan (mezzo uomo e mezzo capro) ecc. Solitamente, questi tipi di spiriti guida, appaiono per guidare o consigliare la persona nella guarigione delle ferite emozionali.

2.     Animali / Totem

Gli animali sono guide spirituali ben conosciute e hanno guadagnato molta popolarità negli ultimi anni, forse grazie alla loro accessibilità nella vita di tutti i giorni. Alcune culture antiche, come gli indigeni americani e cinesi, ritenevano gli animali come sacre rappresentazioni delle loro tribù o stirpi. Ai giorni nostri, gli animali arrivano a rappresentare e riflettere i desideri e le necessità interiori di una persona.

3.     Esseri di luce

Molte persone descrivono “esseri di luce” (anche comunemente noti come angeli custodi), come loro spiriti guida. Si dice che gli esseri luminosi aiutino le persone a muoversi attraverso aree traumatiche della vita come morte, perdita e dolore. Gli esseri di luce sono chiamati tali a causa della loro tendenza ad apparire luminosi o pieni di luce.

4.     Antenati

Le guide ancestrali sono entità che hanno una sorta di connessione di sangue con noi e il nostro lignaggio. Una guida ancestrale potrebbe essere un membro della tua famiglia recentemente defunto (madre, padre, zia, nonno) o un parente morto da tempo che forse non hai mai incontrato nella tua vita. I messaggi che i nostri antenati portano possono essere belli e cambiare la vita.

5.     Piante

Gli sciamani sostengono che il mondo, e tutto ciò che contiene, sia composto da energia viva e vibrante. Questo include le piante. 

L’ayahuasca, una miscela psicotropa ricavata da due piante che si trovano comunemente in Perù, è uno dei modi più conosciuti per entrare in contatto con gli spiriti della natura. È interessante notare che la vite Banisteriopsis Caapi (Ayahuasca) è conosciuta come “la vite delle anime” ed è comune, a tutti coloro che la prendono, sentirsi guidati dalla pianta nei regni dell’esistenza interiore ed esteriore. 

Lo stesso si può dire per molte altre piante psicoattive (e non psicoattive). Le piante possono essere simboliche, come nelle tradizioni pagane che associano certe qualità con certe piante, o esperienziali, dove l’ingestione della pianta stimola l’espansione mentale, fisica ed emotiva.

6.     Dei e dee

Dei e dee sono stati adorati, temuti e cantati nei poemi sin dall’alba dei tempi. Si estendono attraverso ogni cultura, ogni tradizione, ogni religione e ogni parte del mondo. Gli dei comuni e le dee che fungono da spiriti guida includono Athena, Quan Yin, Apollo, Lakshmi, Lugh, Kali, Hathor, Horus e Selene.

7.     Maestri Ascesi

I maestri ascesi sono esseri che hanno già vissuto su questa terra ma sono diventati illuminati, risvegliati o hanno trasceso il ciclo della reincarnazione. Quindi rappresentano i maestri ultimi e le porte d’accesso al divino. 

Possono assumere l’aspetto di  leader spirituali del passato (Gesù, Krishna, Buddha, Lao-tsu ecc.) o, semplicemente, saggi delle varie tradizioni spirituali: sciamani, indiani d’America, alchimisti, maghi, monaci tibetani, eremiti ecc.

Si dice che i maestri ascesi, come tutte le guide spirituali, insegnino alle persone che li invocano a raggiungere una maggiore completezza e armonia nella vita. 

9 modi per connettersi con gli spiriti guida

Questo articolo non tratta l’invocazione delle guide spirituali, come nel chiamare qualcuno che credi ti aiuterà. Invece, questo articolo si concentra su come rivelare le guide spirituali che sono già state assegnate a te e alla tua vita.

Detto questo, ecco alcuni modi diversi per connettersi con le tue guide:

1.     Specchio

Lo specchio è l’antica pratica divinatoria di guardare nelle superfici riflettenti come acqua, specchi o sfere di cristallo, per ricevere informazioni esoteriche. Da una prospettiva psicologica, lo specchio ti aiuta a entrare in contatto con la tua mente inconscia e l’importante guida che può essere rinchiusa in essa.

Lo specchio è, tuttavia, qualcosa che deve essere praticato in modo coerente – non è facile. Ma se sei una persona con una visiva (cioè una persona che pensa attraverso le immagini), vale la pena impegnarsi a farlo. Per entrare in contatto con la tua guida spirituale tramite lo specchio, imposta l’intento di “vedere” la tua guida. Puoi recitare un mantra o una preghiera per comunicare al tuo spirito guida il desiderio di incontrarlo.

2.     Lavoro sui sogni

Poco prima di andare a letto, imposta l’intento di vedere, incontrare o parlare con il tuo spirito guida nei tuoi sogni. Continua questa pratica per due settimane e vedi cosa succede. Quando ti svegli, annota le strane figure o i modelli insoliti che emergono nel tuo sogno. L’obiettivo è trovare la ripetizione : quali messaggi o esseri onirici continuano ad apparire?

A volte i nostri spiriti guida non si rivelano direttamente ma simbolicamente o metaforicamente. Prendi nota dei simboli che continuano a emergere dai tuoi sogni. Cosa vogliono dire? Una volta che hai una chiara idea di chi / cosa è la tua guida, ringraziala. Continua a chiedere consiglio nei tuoi sogni prima di andare a letto. Praticare il sogno lucido è anche un modo efficace per contattare gli spiriti guida.

3.     Meditazione

Siediti o sdraiati in un posto tranquillo e indisturbato da altre persone. Concentrati sulla schiena o sulle gambe nei punti in cui entrano in contatto con il terreno. Osserva mentalmente il sollevamento e l’abbassamento del tuo petto con il respiro. Ascolta i suoni intorno a te. Concentrati sull’essere presente nell’adesso. 

Se hai pensieri agitati, danza energicamente per un po’ (per espellere l’energia negativa dal tuo corpo), quindi riprendi la meditazione. Lascia che i tuoi pensieri diventino come un flusso. 

Siediti e osserva quel flusso come un testimone silenzioso. Non cercare di combattere questi pensieri, lasciali scorrere. Quando ti senti pronto, chiedi di sentire il nome o vedere il volto del tuo spirito guida. Potrebbe essere necessario attendere un po’, quindi sii paziente. Lascia andare le aspettative (bloccheranno ciò che stai per ricevere).

Tieni un diario sulle tue esperienze.

4.     Bibliomanzia

La bibliomanzia è la pratica di cercare l’intuizione spirituale aprendo un libro ad una pagina casuale. Questa forma di divinazione era popolare nel Medioevo, ma continua ad essere un modo interessante per ottenere una guida. Ecco come usare la bibliomanzia per connettersi con i tuoi spiriti guida.

Vai alla tua biblioteca personale o collezione di libri. (In alternativa, se non ne hai, vai in una biblioteca locale.) Stai di fronte ai libri e chiudi gli occhi. Chiedi di essere attratto da un libro specifico che ti aiuterà a rivelare la tua guida spirituale. Suggerisco di chiudere gli occhi mentre fai questo in modo da non essere influenzato da pregiudizi. Lasciati guidare dai tuoi sentimenti interiori. 

Passa le mani sopra la libreria o una pila di libri. Scegli il libro che ritieni più attraente (ricorda di tenere gli occhi chiusi!). Quindi, apri il libro a caso e guarda velocemente la pagina, oppure attendi che il numero di una pagina venga visualizzato nella tua mente. Leggi cosa ti sta di fronte.

A volte la bibliomanzia richiede pratica perché occorre una forte connessione con il tuo intuito. Altre volte, non riceverai una risposta diretta, ma riceverà invece un indizio. Ricorda, gli spiriti guida sono esseri potenti con le loro personalità. Chiamarli non significa necessariamente che si rivelino subito. Spesso, nascondendosi e facendoti lavorare per scoprirli, impari importanti lezioni lungo la strada.

5.     Visualizzazione

Un modo relativamente semplice per contattare le tue guide spirituali è attraverso la visualizzazione. Per questa pratica consiglio di rivolgersi ad un esperto, che ti aiuti a trovare la tecnica più adatta alla tua impostazione mentale. 

Puoi anche creare la tua visualizzazione ascoltando musica rilassante e immaginando di camminare lungo un sentiero o in una stanza arredata come piace a te. Ricorda di impostare sempre un intento per la visualizzazione. In questo caso, potrebbe essere “Desidero connettermi con il mio spirito guida” o qualcosa di simile.

6.     Erbe e piante

Una parola di avvertimento. Questo non è un approccio da prendere alla leggera – e certamente non è per i deboli di cuore. Se sei seriamente intenzionato a collegarti con i tuoi spiriti guida, consiglio vivamente di affidarsi a persone più che esperte ed evitare assolutamente il fai da te. 

Tieni presente che viaggiare con l’aiuto delle piante sacre, non ti porta sempre a ciò che desideri: ti porta invece ciò di cui hai bisogno . Quindi, sebbene tu possa avere l’intenzione di incontrare i tuoi spiriti guida, potresti invece essere catapultato in un viaggio cosmico nello spazio interiore o in un’esperienza mistica. Tutto dipende da ciò di cui hai bisogno in questo momento. (Nota: assicurati di essere equilibrato mentalmente prima di entrare in questi viaggi.)

7.     Ipnosi / Autoipnosi

L’ipnosi e l’autoipnosi sono i mezzi più efficaci e sicuri per contattare gli spiriti guida. Quando sei in ipnosi, la tua mente è aperta e ricettiva. Non ha più i tipici filtri della realtà cosciente della veglia. In quanto tale, questo stato è perfetto per il collegamento con le tue guide spirituali.

Molte culture antiche usavano l’ipnosi per “connettersi con gli dei”. 

Anche in questo caso, la cosa migliore è affidarsi ad un esperto che ti guidi nell’applicazione ottimale della tecnica.

8.     Immersione nella natura

Quando ci si prende il tempo di guardare e prestare attenzione, la natura è sublimemente magica. È anche un bellissimo posto in cui entrare in contatto con gli spiriti guida (in particolare gli spiriti degli animali e gli esseri metà umani e metà animali).

Trova un posto all’aperto. Siediti in un parco, vicino a un fiume o un ruscello o fai escursioni. Guarda le nuvole, i corsi d’acqua e gli alberi. Puoi intravedere qualche volto? Quali animali continuano ad apparire che sembrano averti accompagnato per un po’?

9.     Cerca la Sincronicità

La sincronicità indica una coincidenza significativa. Hai mai visto numeri ripetitivi (come 3333, 1111, 1212), nomi o simboli comparire nella tua vita? Fai attenzione. Questi portano spesso messaggi importanti.

Per usare la tecnica della sincronicità per contattare i tuoi spiriti guida, imposta un intento. Ecco un esempio: “Caro Spirito Guida, se è la tua volontà, per favore aiutami a scoprire i tuoi insegnamenti. Per favore mandami ogni giorno segni che io possa capire. Grazie.”

Ogni giorno, cerca segni, nomi, simboli, luoghi o oggetti insoliti e ripetitivi che compaiono. Tieni un quaderno e registra le tue osservazioni. Dopo una settimana, rifletti su ciò che hai visto. Ti è stato mostrato qualcosa? La sincronicità funziona meglio quando siamo in contatto con il nostro io interiore, in modo da assicurarti di esercitare l’attenzione consapevole.

Le guide spirituali sono altrettanto varie e diverse dagli esseri umani. È probabile che durante la tua vita tu abbia molti tipi di guide per molti scopi diversi.

Sia che tu cerchi di entrare in contatto con le tue guide attraverso la meditazione, il canto, l’ipnosi, il viaggio psicoattivo, l’osservazione rituale o semplice, è confortante sapere che l’aiuto, in molte forme diverse, è sempre lì per te.

Copyright Studio olistico SPAZIOAZZURRO di Rossano Sambo –  P.IVA:11723680010 – Tutti i diritti sono riservati.