fbpx

Come trasmutare le convinzioni tossiche (9 passi)

convinzioni negative
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su tumblr
Condividi su telegram

Quando scavi per la prima volta nella confusione delle tue convinzioni fondamentali, dal profondo del tuo essere, o cadi in ginocchio in riconoscimento angosciato o rantoli in incredulità assoluta.

La verità è che il lavoro interiore non è sempre un “sentirsi bene” o un viaggio pulito, pieno di luce e amore. Vogliamo tutti arrivare rapidamente all’amore per se stessi . Vogliamo tutti rilassarci nel santuario del calore e della guarigione che deriva dallo sviluppo della pace interiore. Ma non è così facile.

Non c’è dubbio che scoprire quali sono le tue convinzioni fondamentali tossiche è una parte essenziale del processo di risveglio spirituale.

In effetti, secondo me, questo percorso è una parte estremamente minimizzata e sottovalutata dei nostri viaggi spirituali. Tuttavia,  è uno dei percorsi più essenziali per una vera e profonda guarigione.

Quali sono le credenze fondamentali?

Le nostre convinzioni fondamentali sono le storie inconsce, le credenze e i giudizi che portiamo su noi stessi che definiscono il nostro senso di sé. Le convinzioni fondamentali determinano anche come ci sentiamo rispetto agli altri, quanto siamo felici con noi stessi e come percepiamo il mondo in generale. Le nostre convinzioni fondamentali sono persino responsabili del successo che abbiamo nell’attuare noi stessi i nostri progetti sia materiali che spirituali.

Le tue convinzioni principali sono sorprendenti

Proprio quando pensi di avere una buona idea di chi sei… un’altra cosa inquietante solleva la sua brutta testa…

Ti sei mai sentito così prima?

Molti di noi hanno questa sensazione a un certo punto della vita, e credo che ciò sia dovuto in primo luogo  al modo in cui affrontiamo la nostra auto-guarigione.

Ho fatto un errore piuttosto grave sul mio cammino. Mi sono avvicinato alla mia guarigione dall’esterno. Ho cambiato la mia dieta, le mie abitudini quotidiane, ho abbandonato le mie cattive abitudini e ho cambiato praticamente qualsiasi cosa reputavo dannosa alla mia salute nel  mondo esterno.  In realtà è abbastanza divertente prendere le cattive abitudini una volta entrati nel viaggio dell’amore di sé e sostituirle con alternative migliori. È come giocare a 007  con la tua vita. E non fraintendermi; è molto utile.

Ma la verità è che questa è la strada facile. Iniziare il tuo viaggio dall’esterno è utile. Ma, alla fine, pensi di essere arrivato al traguardo, quando in realtà hai solo tolto il primo strato di polvere.

Riparare la tua vita esclusivamente dall’esterno è un percorso limitato; ti darà solo l’illusione di aver fatto qualcosa. Perché dopo che ti prendi cura del tuo corpo, del tuo lavoro, della tua alimentazione, presto scopri che stai continuando a sentirti infelice. Stai continuando a torturarti con vergogna, senso di colpa, autocommiserazione e comportamenti autodistruttivi. Presto ti senti di nuovo al punto di partenza.

Ma c’è uno spiraglio, e questo spiraglio consiste nel prendere un percorso completamente diverso: il percorso che inizia prima dentro di te. Questo è il percorso difficile, ma alla fine è il più gratificante perché ti aiuta a porre fine alla tua sofferenza autoimposta.

Per iniziare questo percorso devi essere disposto a sopportare un grande disagio. Devi essere disposto a trovare la verità a tutti i costi. Solo allora sarai in grado di scoprire le convinzioni fondamentali profondamente radicate dentro di te che sono alla radice del tuo dolore.

E lascia che te lo dica… rimarrai sorpreso da ciò che scopri!

Esempi di credenze fondamentali da tenere d’occhio

Una convinzione fondamentale non è una credenza da salotto che si manifesta spontaneamente: è la madre di tutte le credenze, il grande demone della sofferenza, il re o la regina del tuo mondo sotterraneo personale che continua a diventare parte del tuo sé ombra. Questo è il motivo per cui il lavoro dell’ombra è uno dei nostri metodi più consigliati per esplorare le nostre convinzioni fondamentali.

Spesso non siamo completamente consapevoli di ciò che sono le nostre convinzioni fondamentali (anche se pensiamo di essere “coscienti”!) Ed è abbastanza comune non credere alla loro esistenza. Come ho detto all’inizio; scoprire le tue convinzioni fondamentali ti indurrà a prenderti a schiaffi davanti allo specchio o a guardarle sbalordito con incredulità assoluta. Ma la verità è che tutti noi abbiamo credenze fondamentali e ne siamo tutti manipolati.

“Ma sono una persona spirituale: ho dedicato così tanti anni all’auto-miglioramento!”

Può darsi. Ma se continui ancora a soffrire, è probabile che tu non abbia fatto il lavoro sporco, dimenticando a casa il piccone.

In effetti, una volta ho usato la stessa giustificazione per evitare il fatto di avere (e ancora avere) alcuni problemi fondamentali molto reali e molto dannosi. Alla fine, ho imparato a mie spese. Grazie al costante riemergere di un complesso di colpa, ho scoperto due convinzioni fondamentali che ho su me stesso:

  1. Non sono degno di felicità.
  2. Merito di essere punito.

E queste erano completamente scioccanti, ma innegabilmente e tragicamente vere!

Ecco alcuni altri esempi di credenze fondamentali comuni che nascondiamo all’interno:

  • Sono irrimediabilmente imperfetto.
  • Non sono amabile.
  • Io sono cattivo.
  • Io sono stupido.
  • Sono inutile.
  • Sono un perdente.
  • Non merito cose buone.
  • Sono un fallimento.
  • Io sono debole.
  • Non sono abbastanza
  • Non sono importante.
  • Sono noioso.
  • Sono pazzo e instabile.
  • Non posso guarire.
  • Ho sempre fatto del male alle persone.
  • Mi sono sempre fatto del male.
  • Non ho speranza.
  • Sono cattivo / peccatore.
  • Sono indesiderato.
  • Sono invisibile.
  • Sono un errore.
  • Sono indifeso.
  • Io sono brutto.
  • Sono vergognoso.
  • Non sono interessante.
  • Morirò da solo.

Questo elenco mostra solo un esempio delle molte possibili credenze fondamentali tossiche che potrebbero esistere dentro di te. Inoltre, ricorda che di solito abbiamo più di una convinzione fondamentale che opera dietro le quinte.

Scoprire le tue convinzioni fondamentali

È essenziale scoprire quante più credenze fondamentali possibile dentro di te.

Ecco alcune cose utili da ricordare quando inizi questo nuovo viaggio:

  • Le credenze fondamentali iniziano sempre con “Io …”
  • Le convinzioni di supporto (che sostengono le tue convinzioni fondamentali) suonano come le seguenti, “Non si è mai preoccupata per me” (Non sono amabile), “È una persona meravigliosa, non la/lo merito” (Non sono importante), “Riesco sempre a incasinare tutto “(sono impotente),” mi dispiace che continuo a fare errori…” (sono un fallimento)
  • Tieni un diario. Registra i pensieri che hai di te e delle altre persone durante il giorno. Accanto a ogni pensiero chiedi“ Perché? “E poni le domande:” Perché è così male / Perché è così importante?” Continua a porre queste domande fino a quando non raggiungi una risposta fondamentale. Ad esempio, potresti scrivere: “Odio il modo in cui il mio amico continua a interrompermi. “Perché è così male?” Perché voglio essere ascoltato.” Perché? “Perché voglio essere curato.” Perché? “Perché mi sento come se nessuno si preoccupasse di quello che ho da dire.” Perché questo è così importante? “Perché mi sento solo e senza valore.” Da questo esempio, possiamo accertare che le convinzioni fondamentali sarebbero: “Sono senza valore” e / o “Sono solo”.
  • Sii brutalmente onesto (doloroso, ma imperativo).
  • Ogni volta che provi un flusso di emozioni, presta attenzione!
  • Prima di andare a dormire, sii consapevole di ciò su cui si soffermano i tuoi pensieri.

Come cambiare le tue convinzioni fondamentali tossiche in 9 passaggi

Come abbiamo visto, le credenze fondamentali sono le convinzioni che abbiamo su noi stessi; sono verità soggettive che riteniamo assolute e che abbiamo adottato nel corso di tutta la nostra vita, di solito a partire dall’infanzia.

Ad esempio, se avessimo avuto un padre emotivamente instabile, che ci puniva costantemente e che ci definiva “stupidi”, avremmo probabilmente sviluppato la convinzione fondamentale di essere “stupidi” o “senza valore”. O se avessimo avuto una madre nevrotica che ci avvertiva costantemente di “stare lontani dai guai”, avremmo potuto sviluppare la convinzione che “non siamo al sicuro”, creando una serie infinita di problemi emotivi da adulti.

Dopo aver scoperto le tue convinzioni fondamentali, il passo successivo è sostituirle attivamente. Di seguito ti mostrerò come cambiare le tue convinzioni fondamentali in modo relativamente semplice.

Tieni presente che qualsiasi forma di lavoro interiore richiede tempo, energia e persistenza. Ma ricorda, tutto ciò che investi ti viene restituito moltiplicato per dieci!

1. Identifica una convinzione fondamentale alla volta

È inutile affrettare il processo di guarigione cercando di risolvere tutte le convinzioni fondamentali che hai identificato tutte in una volta. Inizia prima con la convinzione fondamentale più grave e persistente. Scoprirai spesso che esiste una convinzione principale che sembra pervadere più delle altre i tuoi pensieri. Punta prima a questa. Le convinzioni fondamentali più piccole e meno persistenti (cioè quelle che fluttuano con il tuo umore) possono aspettare un po’.

2. Comprendi come influisce sulla tua vita

Per motivarti veramente a cambiare la tua convinzione tossica principale, devi veramente capire quale impatto ha sulla tua vita quotidiana e sulla tua vita in generale. Medita o scrivi la risposta alla seguente domanda: “In che modo questa convinzione fondamentale influisce sulla mia vita? “Ad esempio, potresti rispondere, “Mi impedisce di sentirmi fiducioso. Mi rende più ansioso in pubblico. Mi fa dubitare di me stesso e odio me stesso. Mi fa perdere amicizie “, ecc.

3. Su una scala da 1 a 10, quanto ci credi?

Spesso le nostre convinzioni fondamentali tossiche sembrano del tutto ridicole. Per la mente cosciente, è facile ridere di loro e respingerle. Ma a livello inconscio, rimangono ancora dentro di noi scatenando il caos. Per questo motivo, è importante sederti e riflettere davvero su quanto credi veramente nella tua convinzione principale.

Non dimenticare di essere sincero e dire la verità – questo può essere difficile! Su una scala da 1 (non credere affatto) a 10 (credi fermamente), valuta quanto potere hai concesso alla tua convinzione principale. Se il tuo punteggio è superiore a 5, chiediti: “Perché credo che questo sia vero per me stesso?” Potresti annotare o riflettere su ricordi o esperienze passate che confermano la tua convinzione. Se il tuo punteggio è inferiore a 5, prova a identificare eventuali emozioni (come la paura) che si nascondono dietro l’incredulità.

4. Esplora forme nascoste di resistenza

Ci sono molte ragioni per cui rifiutiamo consciamente o inconsciamente di cambiare le nostre vecchie credenze fondamentali. Di solito, le ragioni riguardano la paura del fallimento, la paura del cambiamento e la paura dell’incertezza. Se siamo stati abituati a pensare e comportarci in un certo modo per tutta la vita… cosa succederà se non lo facciamo più? E inoltre, cosa succederà se falliamo? Prima di provare a cambiare le tue convinzioni fondamentali devi essere in grado di impegnarti profondamente nel viaggio. Diventando consapevole di ciò che ti impedisce di cambiare le tue convinzioni fondamentali, impedirai l’auto-sabotaggio.

5. Trova il modo di confutare la tua convinzione principale

Ora che hai valutato quanto credi alla tua convinzione principale, prova a guardare il “quadro generale”. Trovando modi per confutare la tua convinzione principale, dimostrerai alla tua mente inconscia che non sei più servito positivamente da questa convinzione profondamente radicata.

Ad esempio, se la tua convinzione principale è “sono indesiderato”, potresti voler deliberatamente cercare i modi in cui sei stato desiderato prima, ad esempio potresti scrivere “Quando avevo 10 anni ho vinto una gara sportiva della scuola. Quando avevo 16 anni qualcuno aveva una cotta per me. Quando avevo 19 anni la mia amica si arrabbiò con me perché non sono andato alla sua festa di compleanno. Ogni anno i miei parenti vogliono che io venga alla riunione di Natale. Il mio partner vuole stare con me …” e così via.

6. Trova una convinzione di base alternativa

Dopo aver confutato le tue convinzioni fondamentali e aver dimostrato che sono imperfette e irrealistiche, ora è il momento di sostituirle. Trova una convinzione di base alternativa che contraddica ciò in cui credi attualmente. Ad esempio, se hai la convinzione fondamentale “Sono brutto”, potresti sostituirlo con “Sono bello”. O se la tua convinzione principale è: “Sono un perdente” potresti sostituirlo con “Sono originale”.

È importante che tu scelga una convinzione fondamentale in cui credi sinceramente. Fai attenzione a non esagerare con la tua convinzione principale (ad es. “Sono ricco e famoso”). Invece, cerca di essere realistico.

7. Scopri come cambierà la tua vita con la tua nuova convinzione

In che modo la tua nuova convinzione fondamentale trasformerà la tua vita? Ti aiuterà ad essere più gioioso, fiducioso, creativo o prospero? Rifletti o scrivi i tuoi pensieri.

8. Se non cambi le tue convinzioni fondamentali, quali saranno le conseguenze?

Abituati a tenere presente le conseguenze naturali del continuare ad aggrapparsi a una convinzione fondamentale tossica. Questo non solo ti aiuterà a motivarti e a mantenerti in pista, ma ti aiuterà anche a riaffermare il vero valore del tuo viaggio.

9. Sviluppa un piano d’azione

Dopo aver identificato, sfidato e sostituito la tua convinzione principale, devi avere in atto un piano d’azione. Chiediti cosa pensi di fare nel prossimo mese per scavalcare costantemente i tuoi schemi di pensiero associati alla tua convinzione negativa.

Ad esempio, potresti pianificare di ricordare a te stesso tre modi in cui sei amabile ogni volta che compare la tua convinzione principale “Non merito di essere amato”. Potresti anche pianificare di tenere un diario in cui registri i tuoi progressi. Oppure, puoi decidere di dedicare del tempo ogni giorno in solitudine per riflettere sui tuoi progressi.

Ricorda che la pianificazione (e rispettare tale pianificazione) è importante! Potresti persino pianificare di conversare con te stesso, guardarti allo specchio ogni mattina ripetendo sinceramente la tua nuova convinzione di base sana o usare l’autoipnosi per visualizzare  te stesso in uno stato suggestivo che prepara la tua mente inconscia al cambiamento. Le possibilità sono infinite.

***

Mentre percorri il cammino difficile ma profondamente appagante di scoprire le tue convinzioni fondamentali, ricorda che alcune sono più persistenti di altre. È comune che alcune convinzioni fondamentali fluttuino con le tue emozioni – cercale – ma cerca anche quelle che emergono anche quando non ti senti emotivamente coinvolto (queste sono spesso le convinzioni fondamentali più profonde e serie).

Sostituire le tue convinzioni fondamentali richiederà tempo e fatica, ma le ricompense sono infinite e inestimabili. L’autostima, la creatività, la produttività, la prosperità, la gioia, la realizzazione e l’amore sono alcuni dei molti doni che riceverai durante questo viaggio.

Categorie prodotto

Altri contenuti che potrebbero interessarti:

Ipnosi e yoga
L’ipnosi e gli Yoga Sutra di Patanjali

L’ipnosi e lo yoga sono associati a fenomeni simili come il rilassamento, le condizioni di super coscienza, l’acquisizione di maggior controllo sulle attività della mente,