fbpx

Risveglio spirituale: 23 principali indizi e sintomi

Attraversare un risveglio spirituale è una delle esperienze più confuse, solitarie, alienanti, ma anche estremamente belle della vita.

In parole povere, i risvegli spirituali segnano il primo passo della tua iniziazione sul sentiero della consapevolezza. Senza sperimentare un risveglio spirituale, vaghiamo per tutta la vita inseguendo i desideri di denaro, fama, potere e rispetto nel tentativo di trovare la “felicità”.

La cosa inquietante e altrettanto bella dei risvegli spirituali è che si verificano in momenti inaspettati. Non c’è modo di pianificarli. Piombano nella tua vita e scuotono tutto come un tornado. Ma il loro dono nascosto, sepolto nel profondo, è che si verificano nel momento preciso in cui ne hai più bisogno.

I risvegli spirituali sono il grido dell’anima per la libertà.

Ascolta la sua chiamata e la tua vita sarà trasformata in qualcosa di significativo e possente.

Rifiuta la sua chiamata e la tua vita continuerà ad essere una desolazione.

Se hai sperimentato un risveglio spirituale, sei arrivato a vedere attraverso le bugie e le illusioni di questo mondo. Nel profondo della tua anima, ti rendi conto che nulla di esterno ha mai portato e potrà mai portarti vera felicità o appagamento. Questa profonda realizzazione ti lascia desiderare qualcosa di più ricco, più appagante e qualcosa che ti farà sentire di nuovo completo.

Se stai cercando risposte, se hai sete di una direzione nella vita, questa pagina condividerà con te tutto ciò che devi sapere. In questa pagina troverai tutte le possibili risorse di cui hai bisogno per l’inizio del tuo viaggio, inclusi cos’è il risveglio spirituale, i sintomi comuni del risveglio spirituale e molto altro ancora.

Se ritieni che questa pagina possa aiutare un amico o un familiare vicino a te, condividila e passa queste informazioni vitali.

Cos’è un risveglio spirituale?

Quando subiamo un risveglio spirituale, ci “svegliamo” letteralmente alla vita. Cominciamo a mettere in discussione le nostre vecchie convinzioni, abitudini e condizionamenti sociali e vediamo che c’è molto di più nella vita di ciò che ci è stato insegnato.

Inizi a farti domande come “Perché sono qui?” “Qual è lo scopo della mia vita?” “Cosa succede dopo la morte?” “Perché le brave persone soffrono?” e altri interrogativi che esaminano la natura fondamentale della vita. Il risveglio spirituale suscita dentro di noi le domande più profonde e significative. Quelle che abbiamo rimandato o che abbiamo avuto troppa paura di toccare.

Se hai sperimentato un risveglio spirituale, potresti desiderare ardentemente di trovare il significato della tua vita e se esiste uno “stato più elevato” dell’essere. La ricerca del Divino, è un desiderio comune durante questa esperienza.

La mia esperienza con il processo di risveglio spirituale

Ho sperimentato l’inizio del mio risveglio spirituale a circa 17 anni. A quel tempo, ero profondamente radicato nei dogmi e negli insegnamenti cultuali della chiesa cristiana fondamentalista in cui ero nato.

Cominciando a dubitare, mettere in discussione e sentire che c’era di più nella vita di quanto dichiarato dal mio indottrinamento, mi sentivo perso e profondamente solo. Non avevo nessuno al di fuori della chiesa con cui mi sentivo a mio agio a parlare dei miei sentimenti. Non avevo veri amici con cui confidarmi – e la mia famiglia non capiva – o meglio,  non voleva. Di conseguenza, mi sono sentito alienato e soffocato dalla solitudine per molti anni.

Durante questo straziante processo di risveglio, ho portato dentro di me la sensazione incrollabile che stavo cadendo senza fine in un baratro oscuro. Questa notte oscura dell’anima mi ha insegnato davvero tanto sullo scopo della mia vita, anche se mi ha fatto provare un dolore inimmaginabile.

Alla fine, non avevo idea di cosa mi stesse succedendo mentre stavo attraversando il mio risveglio spirituale e la notte oscura. Pensavo di impazzire o di bruciare all’inferno per sempre per aver messo in dubbio tutto ciò che mi era stato insegnato. Mi sarebbe piaciuto poter leggere un articolo come questo che descrive tutti i sintomi del risveglio spirituale e il loro significato. Quindi sono onorato di potervelo presentare adesso. Spero, semmai, che ciò che scrivo possa risultare coerente con quello che stai passando.

Perché si verifica il risveglio spirituale?

Allora, perché i risvegli spirituali avvengono?

I risvegli spirituali avvengono come un prodotto naturale della tua Anima che si evolve, si espande e matura. Proprio come ogni cosa nella vita cresce, così cresce la nostra connessione con le nostre Anime.

Più ti connetti alla tua Anima (sia accidentalmente che intenzionalmente), più sperimenterai la trasformazione. Più arrivi a incarnare la tua Anima, più assapori gioia, pace, appagamento, libertà e amore veri e duraturi.

Mentre il processo di risveglio spirituale può sembrare inizialmente doloroso e disturbante, alla fine ti aiuta a vivere una vita più significativa. La sensazione che la tua vita non abbia più senso è il prodotto di tutte le tue precedenti convinzioni, desideri e paradigmi sfidati e spesso disattesi. Questo è traumatico, ma una parte necessaria della tua espansione.

Cosa innesca il processo di risveglio spirituale?

Potresti essere curioso di sapere cosa attiva i risvegli spirituali.

La risposta è che innumerevoli circostanze possono innescare questo processo! Non c’è un motivo preciso.

I risvegli spirituali possono avvenire in qualsiasi momento o periodo della tua vita. Possono essere spontanei, ma possono anche essere innescati da importanti cambiamenti della vita, malattie, tragedie e traumi come incidenti stradali, divorzi, guerre, crisi esistenziale di mezza età e molto altro.

In generale, il processo di risveglio spirituale avviene in concomitanza con un’esperienza nota come “La notte oscura dell’anima”.

risveglio spirituale

La notte oscura dell’anima che precede il risveglio spirituale

Se sei molto sensibile alla sofferenza degli altri e sei un pensatore profondo per natura, è possibile che tu abbia attraversato, o stia attualmente attraversando, una Notte Oscura dell’Anima.

E’ un periodo della vita in cui ci sentiamo completamente tagliati fuori da Dio o dal Divino. Più  sei consapevole della tua disconnessione dal Divino, maggiori sono le possibilità che hai di vivere una Notte Oscura dell’Anima.

Attraversare una notte oscura dell’anima è profondamente intrecciato con il processo del risveglio spirituale. Prima di vedere la luce (cioè il risveglio spirituale) dobbiamo “camminare attraverso la valle dell’ombra della morte” per preparare le nostre menti e i nostri cuori all’aggiornamento cosciente.

Basti pensare all’analogia del vestirsi. Per indossare vestiti nuovi, devi togliere quelli vecchi. Il vecchio deve essere spogliato per far posto al nuovo. Ciò significa che la sofferenza che si verifica durante la notte oscura dell’anima è per uno scopo: la distruzione del vecchio (credenze obsolete, identità, abitudini) per fare spazio al nuovo modo di essere.

Questa vita è un ciclo di nascita e morte. In quanto tale, attraversare la Notte Oscura non è un’esperienza piacevole o da salotto new age: in realtà, è l’esperienza più rude, primordiale e più difficile conosciuta dall’umanità. Tutto ti viene strappato via. Non c’è luce, chiarezza e pace. Ma sappi che è  un palcoscenico e, come ogni cosa nella vita, svanirà naturalmente.

Ci sono modi per accelerare la Notte Oscura (ad esempio il lavoro interiore) che abbiamo esplorato ampiamente su questo sito. Ho attraversato una cupa e caotica notte oscura dell’anima e lascia che te lo dica, il lavoro interiore è vitale. È un po’ come la differenza tra lasciare che i tuoi vecchi vestiti cadano da se (che è un processo lungo, antigienico e faticoso) o toglierli attivamente e gettarli al vento tu stesso.

Sintomi della notte oscura

I sintomi che potresti vivere in una notte oscura dell’anima (insieme a un risveglio spirituale) includono quanto segue:

  • Ti senti isolato da tutto (gli altri, te stesso, la vita in generale)
  • Hai la sensazione di essere stato abbandonato da dio / divino
  • Il tuo umore è quasi sempre a terra e malinconico
  • Ti sei perso e non sai quale direzione è quella giusta
  • Senti disperazione e orrore quando osservi il mondo
  • Avverti un senso di paura esistenziale
  • Senti una profonda stanchezza emotiva
  • Ti manca la motivazione per continuare a fare quello che facevi prima
  • Hai perso l’interesse per la maggior parte delle cose
  • Continui a riflettere sulle domande profonde della vita (ad esempio “qual è lo scopo?”)
  • Ti senti come se non appartenessi a questo pianeta

Questo elenco non è esaustivo, quindi tieni presente che potresti riscontrare segni che non sono inclusi qui.

7 fasi del risveglio spirituale

Il processo di risveglio spirituale è complesso, a più livelli e diverso per ognuno. In realtà, non può essere inserito in categorie precise.

Tuttavia, detto questo, è utile avere una sorta di “mappa” per localizzare dove ti trovi in ​​questo momento. Le fasi seguenti sono generali. Definiscono il flusso complessivo del processo di risveglio spirituale:

Fase 1 – Infelicità, sconforto e sensazione di smarrimento

In questa fase, vivi la già citata notte oscura dell’anima. Questo è un periodo di confusione, disconnessione, alienazione, depressione e grande infelicità per la vita. Stai cercando qualcosa, ma non sai bene cosa. C’è un grande vuoto incombente dentro di te. Questa fase emerge spontaneamente o a causa di una crisi (ad es. fine di una relazione, divorzio, lutto, trauma, malattia, importante cambiamento di vita).

Fase 2 – Cambiamento delle prospettive

Inizi a percepire la realtà in un modo completamente diverso. In questa fase, inizi a vedere attraverso le bugie e le delusioni propagate dalla società. Ti senti infelice, disturbato dalla sofferenza che vedi e senza speranza per i mali del mondo. Non vedi più la vita come quando ti trovavi nel tuo precedente stato di compiacente inconsapevolezza.

Fase 3: ricerca di risposte e significato

Ci deve essere un approdo a tutto questo, giusto? In questa fase, stai facendo tutte le domande profonde. Sei alla ricerca dello scopo della tua vita, del destino spirituale e del significato della vita stessa. Inizi a dilettarti in diversi campi metafisici, di auto-aiuto ed esoterici alla ricerca di risposte e verità.

Fase 4: trovare risposte e sperimentare scoperte

Dopo molte ricerche interiori, troverai alcuni insegnanti, pratiche o discipline spirituali che alleviano la tua sofferenza esistenziale (attenzione: in questa fase possono verificarsi molti falsi miglioramenti). Gli schemi si dissolvono e il tuo vero sé (anima) inizia ad emergere. Potresti avere una serie di esperienze mistiche o brevi momenti di consapevolezza che ti danno uno sguardo alla natura ultima della realtà. Questo è un momento di gioia, speranza, connessione e stupore.

Fase 5 – Disillusione e sentirsi di nuovo persi durante il risveglio spirituale

La vita riguarda il movimento. Con il processo di risveglio spirituale, c’è sempre un flusso e un riflusso. In questa fase, ti annoi e ti stanchi delle tue pratiche spirituali. Potresti essere disilluso dalla falsa spiritualità là fuori e desiderare qualcosa di più profondo. Potresti anche aver sperimentato lunghi periodi di connessione con il Divino, solo per essere nuovamente separato (questo è normale).

Comprensibilmente, ti sentirai disturbato e profondamente turbato da questa esperienza. Inoltre, anche se potresti aver sperimentato molte scoperte mentali / emotive / spirituali, potrebbero sembrare superficiali. Desideri ardentemente l’autenticità e la spiritualità profonda che permea la tua vita e trasforma ogni parte di te. L’infelicità e la stagnazione che provi ti motiveranno a cercare di più.

Fase 6 – Lavoro interiore più profondo

In questa fase, non sei più interessato a dilettarti con filosofie spirituali da salotto o pratiche superficiali. Il dolore costante che senti dentro ti motiva a fare un lavoro interiore profondo. Potresti diventare uno studente serio di meditazione, consapevolezza, alchimia, lavoro sul bambino interiorelavoro sulle ombre, lavoro sul corpo o varie altre discipline transpersonali.

Fase 7 – Integrazione, espansione, gioia

Integrazione significa prendere le lezioni spirituali che hai imparato dal tuo lavoro interiore e applicarle alla tua vita quotidiana. L’integrazione avviene sia naturalmente che consapevolmente come un’abitudine nella pratica spirituale profonda. In questa fase, sperimenterai i cambiamenti più profondi e duraturi.

Molte persone sperimentano esperienze mistiche prolungate e periodi di unità con il Divino nella fase di integrazione. Ricorda l’illuminazione, o piena realizzazione di sé, non è mai garantita: possiamo lottare per questo, ma alla fine è un dono della Vita. Tuttavia, in questa fase emergono e si sentono profonda pace, amore e gioia. Potresti sentirti pronto per essere un mentore spirituale o un modello di ruolo nella tua comunità e trasmettere le tue intuizioni a coloro che te ne fanno richiesta.

La vita diventerà più equilibrata sul dare / avere. La tua prospettiva si espanderà e inizierai a vedere le cose dal quadro generale. Soprattutto, ti sentirai connesso, in pace con te stesso e profondamente allineato con la vita.

Nota:  è comune spostarsi avanti e indietro tra queste fasi di risveglio spirituale. Ricorda che questo non è un processo lineare: non puoi semplicemente spostarti da A a B a C. Questo è un percorso complesso e disordinato, quindi va benissimo se non assomiglia a quello che ho descritto. Il tuo processo di risveglio spirituale è unico per te . Ma spero che questa analisi ti abbia aiutato (in qualche modo) a “orientarti”.

Risveglio spirituale

23 Segni e sintomi del risveglio spirituale

Ci sono molti sintomi di risveglio spirituale. In effetti, i sintomi del risveglio spirituale non sono solo emotivi ma anche psicologici e persino fisici. Ecco ventitré dei sintomi più comuni. Trova con quanti ti puoi identificare:

  1. Ti senti come se la tua vita fosse falsa
  2. Hai voglia di significato e scopo
  3. Inizi a fare domande profonde
  4. Ti rendi conto che molto di ciò che ti è stato insegnato è una bugia
  5. Ti senti completamente perso e solo
  6. Vedi attraverso le illusioni della società
  7. Ti accorgi di quanto è infelice la maggior parte delle persone
  8. Vuoi “purificare” la tua vita
  9. Inizi a sperimentare una profonda empatia e compassione
  10. Desideri essere solo
  11. Le conversazioni sembrano superficiali
  12. Vuoi lasciare il tuo lavoro
  13. Hai sete di autenticità e verità
  14. Diventi consapevole delle tue vecchie abitudini negative
  15. Provi ansia e / o depressione
  16. Diventi più sensibile
  17. Desideri rendere il mondo un posto migliore
  18. Vuoi capire profondamente chi sei
  19. La tua intuizione è intensificata
  20. Più sincronicità
  21. Sperimenti più meraviglia e curiosità
  22. Inizi ad amare incondizionatamente
  23. Vedi che siamo tutti Uno

Entrerò nei dettagli di questi sintomi di seguito.

1. Ti senti come se la tua vita fosse falsa

Tutto ciò in cui hai creduto, costruito e per cui hai lavorato sembra essere falso. La tua vita non sembra essere tua. Non ti senti più te stesso – quasi tutto ciò che una volta ti piaceva non ti porta più significato o soddisfazione.

2. Hai voglia di significato e scopo

Desideri profondamente trovare il significato della tua vita. Non hai idea di quale sia il tuo scopo, ma vuoi trovarlo disperatamente. C’è la sensazione che qualcosa “manchi” dentro di te (come una parte della tua anima ).

3. Inizi a fare domande profonde

Domande come “Perché sono qui?” “Qual è lo scopo della vita?” “Cosa succede dopo la morte?” “Perché le persone soffrono?” Inizi a pensare in modo più filosofico. Pensieri così profondi possono disturbarti molto perché non conosci le risposte.

4. Ti rendi conto che molto di ciò che ti è stato insegnato è una bugia

Inizi a vedere quante convinzioni, sentimenti e valori non sono effettivamente tuoi, ma di altre persone o ereditati dalla tua cultura.

5. Ti senti completamente perso e solo

Niente nella tua vita sembra avere più senso. Ti senti come se stessi vagando attraverso un deserto senza fine. Come vagabondo, ti senti completamente solo e tagliato fuori dalle persone. Hai difficoltà a relazionarti con le persone a cui una volta ti sentivi vicino (cioè i tuoi amici, colleghi di lavoro e familiari).

6. Vedi attraverso le illusioni della società

Materialismo, successo e profitto non significano più nulla per te. Inizi a sentirti come se fossi un ingranaggio della macchina della società.

7. Vedi quanto è infelice la maggior parte delle persone

Ti risvegli all’infelicità e alla sofferenza degli altri. Puoi iniziare a esplorare l’attivismo o leggere di più sulla condizione umana. È tormentoso per te rendersi conto di quanto dolore ci sia nel mondo.

8. Vuoi “purificare” la tua vita

Sei stanco di sentirti bloccato, depresso e senza speranza. All’improvviso, senti il ​​bisogno di semplificare e snellire la tua vita. Ciò potrebbe significare tagliare i rapporti con persone tossiche, rivalutare le tue abitudini, buttare via le cose vecchie, trasferirti in un nuovo lavoro o in un posto dove vivere, o persino dare via la maggior parte di ciò che possiedi.

9. Inizi a sperimentare una profonda empatia e compassione

Quando inizi a prestare maggiore attenzione alle molte difficoltà affrontate dall’umanità e dalla natura allo stesso modo, sviluppi più compassione. La tua empatia intrinseca è risvegliata e potresti trovare difficile far fronte all’intensità dei tuoi sentimenti. Questo è un punto fondamentale nella tua trasformazione interiore: o intorpidisci il dolore che provi con le dipendenze, oppure trovi modi sani per accettare ed esprimere le tue emozioni.

10. Desideri essere solo

Desideri la solitudine. Mentre una volta potresti essere stato estroverso, ora provi il lato introverso della tua natura. Passi molto tempo a fare introspezioni e a goderti il ​​silenzio. Ad ogni costo, cerchi di ridurre i contatti sociali. A questo punto, potresti perdere il contatto con molti vecchi amici.

11. Le conversazioni sembrano superficiali durante il risveglio spirituale

Quando parli con le persone, provi un acuto senso di separazione. Ti rendi conto che pochissime persone si sentono a proprio agio nel parlare di passione, emozioni, significato e anima. Nelle conversazioni, ti senti irrequieto e irritato dalle chiacchiere. Urli silenziosamente: “Nessuno può svegliarsi e rendersi conto di cosa sta succedendo?” Il tuo disgusto per le chiacchiere frivole ti porta ancora più nella solitudine. Potresti diventare un lupo solitario o uno spirito libero ribelle.

12. Vuoi lasciare il tuo lavoro

Anche se hai lavorato per anni per ottenere la laurea, stabilire la tua carriera e scalare le classifiche, non senti altro che vuoto. Il tuo lavoro non ti fornisce più il senso di appagamento di cui hai bisogno. Desideri disperatamente di più.

13. Hai sete di autenticità e verità

Essere fedele a te stesso diventa la massima priorità nel risveglio spirituale. Odi fingere e indossare le vecchie maschere che indossavi. Vuoi essere completamente autentico. La finzione ti fa sentire male e disgustato.

14. Diventi consapevole delle tue vecchie abitudini negative

Sei dolorosamente consapevole dei tuoi difetti e delle tue abitudini distruttive. Dentro di te nasce un forte bisogno di cancellare la lavagna e ricominciare da capo.

15. Provi ansia e / o depressione

Potresti attraversare attacchi profondi di depressione esistenziale o ansia persistente. Lo shock di immergerti nel tuo risveglio spirituale ti fa sentire instabile. Potresti ricevere una diagnosi errata di una malattia mentale. L’incertezza e la paura ti seguono ovunque.

16. Diventi più sensibile

Durante il risveglio spirituale tutto ha un impatto maggiore su di te. Senti l’energia degli altri in modo più forte, il dolore dei tuoi cari più intensamente e le difficoltà della vita più profonde che mai. Allo stesso tempo, senti una connessione gloriosamente migliorata con gli animali e la natura. Inizi a sentirti più a casa nel mondo naturale (piuttosto che nel mondo artificiale).

17. Vuoi rendere il mondo un posto migliore

Quando tutto è stato detto e fatto, vuoi lasciare al mondo qualcosa che lo renda migliore. Inizi a pensare al “quadro generale”. Questo desiderio di avere un impatto reale si traduce nell’aiutare attivamente gli altri o nel trovare uno scopo di vita che sia in linea con questo desiderio e con il risveglio spirituale.

18. Vuoi capire profondamente chi sei

Sorgono infinite domande sulla tua identità e sulla tua vita, ad esempio “Chi sono io?” “Perché sono nato?” “Cosa sono qui per fare?” “Qual è lo scopo della mia esistenza?” Di conseguenza, inizi a leggere molti libri di filosofia e testi coerenti al risveglio spirituale. Non c’è da stupirsi che tu sia finito qui. 🙂

19. La tua intuizione è intensificata

A poco a poco inizi ad ascoltare la voce calma e sommessa dentro. Gli permetti di guidare le tue decisioni. Alla fine, inizi a scoprire i tuoi doni e talenti spirituali nascosti.

20. Più sincronicità

Inizi a diventare consapevole dei molti segni e presagi che la vita ti porta. La vita diventa molto più ricettiva e interattiva con te. Aumentano la sincronicità e il déjà vu. Potresti anche vivere numerose esperienze mistiche tipiche del risveglio spirituale.

21. Provi più meraviglia e curiosità

Le cose più piccole iniziano a portarti gioia e beatitudine: una foglia che cade, una tela di ragno, le risate di un bambino, una pozzanghera. La vita, durante un risveglio spirituale, non è più ignorata: è vista come magica, sorprendente e bella.

22. Inizi ad amare incondizionatamente

Quando le barriere dell’ego crollano in seguito al risveglio spirituale, inizi ad amare le altre persone senza aspettative o condizioni. Perdi interesse per i drammi, i conflitti e tutto ciò che perpetua l’odio.

23. Vedi che siamo tutti Uno

Non solo capisci intellettualmente che siamo tutti interconnessi, ma lo senti profondamente nelle tue ossa. Durante il risveglio spirituale, ti rendi conto che i nostri pensieri e le nostre convinzioni influenzano la realtà e che siamo tutti frammenti di un grande Tutto, cioè lo Spirito. Avendo pienamente sperimentato che siamo questa Unità, trovi finalmente la pace. A volte questa fase può richiedere anni o addirittura un’intera vita.

Sintomi fisici del risveglio spirituale

I segni fisici ovviamente differiscono da persona a persona. Ecco alcuni sintomi che ho osservato in me e in molti altri che hanno iniziato il processo di risveglio spirituale:

  • Iperestesia: la vista, l’udito, il gusto, il tatto e / o l’olfatto si intensificano.
  • Scopri intolleranze alimentari che non sembravi mai avere avere avuto prima (o forse non stavi prestando attenzione). Ad esempio, allergie a grano, noci, legumi, soia, spezie
  • Modifiche ai modelli di sonno, ovvero dormi di più o hai un sonno più disturbato, che spesso causa insonnia
  • Sogni vividi: i tuoi sogni diventano spaventosi, bizzarri o intensi
  • Vertigini – sensazione di stordimento a causa delle mancanza di radicamento durante il giorno
  • Cambiamento di peso: aumentare o perdere molto peso
  • Abitudini alimentari modificate: ciò che una volta ti piaceva mangiare non ti attira più. Inoltre, potresti desiderare di sperimentare altri cibi che non hai mai provato / apprezzato
  • Fluttuazioni di energia – sentirsi meno eccitato di prima
  • Riduzione o aumento del desiderio sessuale
  • Diminuzione o aumento dell’efficienza immunitaria

È raro sperimentare tutti questi sintomi di risveglio spirituale fisico contemporaneamente (uno o due è più probabile). Se hai notato un rapido cambiamento nella tua salute durante questo periodo, potrebbe essere dovuto al drastico cambiamento nella tua connessione mente-corpo-anima. Se non è possibile trovare una ragione logica (come una malattia precedente, stress familiare, lesioni, interruzione delle relazioni ecc.) Non escludere una spiegazione più metafisica.

Risveglio spirituale: domande e risposte

Ecco le risposte ad alcune domande frequenti:

Perché avviene il risveglio spirituale?

Ci sono molte ragioni per cui avviene il processo di risveglio spirituale. Cambiamenti importanti nella vita, tragedie, perdite, crisi di salute, matrimoni, divorzi e altre pietre miliari possono spesso innescare una nuova visione della vita. In ogni caso, i risvegli spirituali si verificano quando l’anima è pronta a subire un processo di trasformazione – e ciò avviene in momenti diversi per tutti (quando avviene).

Quanto dura un risveglio spirituale?

Si dice che il processo di risveglio spirituale sia un viaggio che dura tutta la vita – una volta iniziato, non finisce mai. Tuttavia, l’intensità del risveglio varia e spesso attraversiamo periodi di calma e serenità, seguiti da periodi di cambiamento caotici e intensi. È importante onorare questo flusso e riflusso della trasformazione, considerandolo un viaggio vibrante e continuo, non una destinazione statica e unica.

Cosa fare dopo un risveglio spirituale?

Dopo aver sperimentato un risveglio spirituale, è importante che esplori tutti i diversi percorsi  a tua disposizione. Vai con il tuo cuore e il tuo istinto e scegli un percorso che ti richiami. È anche fondamentale praticare una qualche forma di lavoro interiore mentre percorri il tuo cammino per assicurarti di evolvere, rimanere radicato e curare le ferite interiori che potrebbero sabotare i tuoi progressi.

Risveglio spirituale e lavoro interiore

I risvegli spirituali segnano l’inizio dei nostri percorsi interiori.

Ma, a differenza della popolare rappresentazione della New Age, il processo di risveglio spirituale non è tutto amore, luce e cuoricini. Questo è un periodo della vita scioccante, doloroso ed estremamente inquietante.

Spesso, coloro che sperimentano risvegli spirituali si sentono come se le loro intere vite fossero state capovolte e rovesciate. Questa esperienza può portare all’auto isolamento e a problemi come depressione e ansia.

Ma c’è speranza.

L’intero sito web è dedicato ad aiutarti a navigare attraverso questa parte difficile ma intensamente significativa della tua vita. Sappiamo entrambi quanto possa essere straziante un risveglio spirituale poiché abbiamo attraversato noi stessi questo processo doloroso. Voglio che tu sappia che sicuramente non sei solo.

Il modo principale in cui posso aiutarti in questa esperienza è attraverso un percorso che chiamo lavoro interiore o “Alchimia Spirituale”. Il lavoro interiore è la pratica psicologica e spirituale di immergersi in profondità nel proprio sé allo scopo di esplorare, comprendere, guarire e trasformare.

Il miglior consiglio che posso darti in questo preciso momento è imparare a trattarti con amore e compassione. Ti meriti la tua gentilezza e compassione più di chiunque altro a questo punto della tua vita. E, imparando a prenderti cura di te stesso, sarai in grado di prenderti veramente cura degli altri.

Spero con tutto il cuore che questa pagina aiuti ad aprire una nuova porta sacra nella tua vita e fornisca alcune risposte tanto necessarie.

Iscriviti alla newsletter per ricevere subito un omaggio! Aggiornamenti e nuove risorse gratuite ogni settimana:

I tuoi dati verranno trattati nel pieno rispetto delle normative vigenti in materia di Privacy. Puoi cancellarti dalla newsletter in qualsiasi momento. Per ulteriori dettagli puoi consultare la nostra Informativa sulla Privacy

Categorie prodotto

Altri contenuti che potrebbero interessarti:

Ipnosi regressiva dove farla
Ipnosi regressiva dove farla

Ipnosi regressiva dove farla? Sicuramente ti stai ponendo questa domanda da un po’ di tempo. Soprattutto per avere la certezza di trarre il beneficio massimo