Patanjali Yoga Sutra 21 – 22- 23 – 24 – 25

Tratto da:
Autore:
Commentatore: Mr Nobody

21. Il successo è più vicino a coloro i cui sforzi sono intensi e sinceri.

22. I risultati variano secondo il grado di sforzo.

23. Il successo è anche ottenuto da chi si abbandona completamente al Divino.

24. Dio è il supremo. E’ un’unità di coscienza incondizionata. Non è coinvolto dalle afflizioni della vita, dalle azioni e dal loro risultato.

25. In Dio il seme si sviluppa nella sua massima misura.

Commento

Vi sono tre tipi di cercatori. Il primo tipo arriva sulla strada per curiosità: Patanjali lo chiama kutuhal. Non è veramente interessato. Ci si è avvicinato come per caso. Potrebbe aver letto qualcosa. Potrebbe aver sentito qualcuno parlare di Dio, della verità, della massima liberazione e si è interessato. L’interesse è intellettuale, proprio come un […]
Per accedere a questo contenuto, è necessario acquistare Abbonamento Premium. Sei già abbonato? Effettua il log in oppure: