fbpx

Affrontare la depressione: 10 modi per sentirsi positivi e in pace con se stessi

Ho sofferto di depressione da quando ero adolescente. Le mie esperienze mi hanno anche causato gravi disturbi post-traumatici da stress.

Mio padre mi ha abbandonato e mi è stato distante per tutta la mia vita. Da adolescente, sono andata a vivere con lui perché il mio rapporto con mia madre era tremendamente difficile. Mi ha abusato sessualmente durante l’anno in cui ho vissuto con lui.

All’età di diciassette anni, ho cercato conforto rivolgendomi a quello che pensavo fosse Dio. Per i successivi ventotto anni ho avuto una serie di credenze che erano rabbiose e giudicanti e mi hanno fatto sentire separata dagli altri, compresi la mia famiglia e quelli della mia stessa chiesa.

A causa delle mie esperienze con mio padre e la chiesa, ho avuto difficoltà a vivere il momento e godermi la vita. Ho vissuto con scarsa autostima e ho avuto difficoltà a stabilire confini sani nelle relazioni, il che mi ha portato a continuare a creare interazioni dolorose con gli altri.

Quando avevo quarantacinque anni, ho cercato sollievo dalla mia depressione e solitudine attraverso di risveglio spirituale e benessere interiore. Ho rapidamente trovato la mia strada per il Dr. Rossano Sambo e ho iniziato il mio viaggio di illuminazione e guarigione.

Negli ultimi due anni, attraverso il lavoro su me stessa e la lettura continua, ho scoperto alcuni strumenti per aiutarmi a sentirmi più positiva, pacifica e gioiosa. Ho notato che quando li uso in modo coerente, mi riprendo più velocemente dai periodi di depressione. Forse aiuteranno anche te quando ti senti depresso.

1. Concentrati sull’amore per se stessi.

Alcuni modi per farlo sono: sii paziente e compassionevole con te stesso, abbandona gli standard perfezionisti, ricorda a te stesso tutte le tue meravigliose qualità e talenti e datti lode e incoraggiamento.

Fare una meditazione di auto-amore è particolarmente confortante ed edificante per me. Parlo con me stessa come farei con qualcun altro a cui voglio esprimere amore. È fantastico darmi ciò che voglio e di cui ho bisogno.

2. Ascolta il tuo bambino interiore, senza resistenza.

Consentigli di sentire ed esprimere ciò che sta attraversando e di soffrire quando ne ha bisogno. Fagli sapere che sei sempre lì per ascoltarlo e amarlo.

Quando il mio bambino interiore si sente arrabbiato, lo assecondo e lo conforto. Gli faccio sapere che merita di avere relazioni sane che abbiano dei confini salutari al loro interno.

3. Nota come ti senti nel tuo corpo quando sei arrabbiato.

Mentre osservi le tue spiacevoli sensazioni, chiamale. Ad esempio, sento pesantezza al petto, mi viene da piangere, le braccia sono calde, la testa sembra esplodere, mi fa male lo stomaco, i muscoli sono tesi.

Mentre permetti semplicemente alle tue sensazioni di essere, noterai che iniziano a dissiparsi da sole. Provalo. Sarai stupito.

Quando faccio questo esercizio, posso anche notare i pensieri che stanno causando le sensazioni preoccupanti. Ho imparato che, nonostante le mie spiacevoli sensazioni, posso ancora avere un pensiero o una convinzione positivi e, quando lo faccio, mi sento meglio.

Quindi, potrei dire qualcosa del genere a me stessa: “Nonostante tutte queste spiacevoli sensazioni, so che le cose possono funzionare nel modo in cui le voglio”.

4. Chiedi a qualcun altro ciò di cui hai bisogno.

Un giorno mi sentivo molto disconnessa dagli altri, quindi ho chiamato una mia amica e le ho chiesto se avesse tempo di venire ad abbracciarmi. Ha detto che adora gli abbracci e è venuta per una breve visita per darmene uno, il che mi ha dato il senso di connessione di cui avevo bisogno e che volevo sentire.

Ecco alcuni esempi di cose che potresti chiedere: un massaggio, un favore, qualcuno che ti ascolti o che ti aiuti a risolvere i problemi, o un appuntamento con il tuo partner o un amico o un familiare.

Qualcosa che faccio regolarmente è chiedere all’Universo un regalo. Ottengo sempre ciò che è perfetto per me in quel momento. A volte un nuovo meraviglioso pensiero mi riempie la mente e mi solleva o ricevo una guida su un problema importante, altre volte ricevo un dono monetario inaspettato o un’interazione con qualcuno che mi fa sentire amata o apprezzata.

5. Partecipa ad attività divertenti per aiutarti a uscire dalla testa e nel momento presente.

Alcune cose che puoi fare sono: meditare, trascorrere del tempo con (o chiamare) un amico o un familiare, leggere, fare un hobby che ami, ascoltare musica, fare un bagno caldo, guardare il tuo programma televisivo o film preferito, o regalati qualcosa che stavi desiderando.

Trascorrere del tempo nella natura mi aiuta a radicarmi nel momento presente. Mi dà una pace inspiegabile e una gioia che mi sorprende e mi ringiovanisce. Adoro andare al lago o fare una passeggiata o sedermi sulla mia veranda, che ha una bellissima vista sugli alberi più meravigliosi.

6. Concentrati sul pensiero “Tutte le cose sono possibili”.

Non devi sapere come riceverai i tuoi desideri e non devi aspettarti nulla. Riposati, sapendo che le possibilità si apriranno.

Ricordo specificamente a me stessa che è possibile per me: sentirmi bene fisicamente ed emotivamente, essere realizzata e prospera e avere amore, gioia e pace nella mia vita. Quando lo faccio, a volte mi emoziono mentre prevedo i cambiamenti e i miracoli a venire.

7. Usa una visualizzazione per liberare i tuoi pensieri dolorosi.

Nell’occhio della tua mente, posiziona i pensieri negativi su delle foglie e guardali fluttuare delicatamente a valle, oppure posiziona le parole preoccupanti sui vagoni di un treno merci e guardali allontanarsi.

Quando faccio questi esercizi, metto la distanza tra me e ciò che mi dà fastidio e mi sento più leggera.

8. Pratica gratitudine per i bei tempi.

Nota quando non sei depresso e prenditi il ​​tempo per essere pienamente presente in quei momenti e apprezzali. Nota come ci si sente nel tuo corpo a non essere depresso.

Ora che sono più consapevole di quando mi sento bene, quando la depressione colpisce, so che non sono sempre depressa. Riconosco che anche questo passerà.

9. Sii produttivo.

A volte ciò di cui hai bisogno per uscire dalla fossa della depressione è essere produttivo. Potresti essere depresso perché non stai facendo cose importanti, oppure potresti essere depresso e quindi non fare cose importanti. In entrambi questi casi, la produttività può farti sentire bene con te stesso e sollevare l’umore in modo significativo.

Quando mi sento depressa, non mi va di fare nulla. Quindi, mi dico: “Nonostante ciò che provo nel mio corpo e questi pensieri sconvolgenti, laverò comunque i piatti (o qualsiasi altra attività)”. Una volta che ho fatto una cosa, sento un senso di realizzazione e di solito sono motivata a fare altre cose.

10. Lascia entrare l’amore.

Circondati di persone positive e amorevoli e relazioni sane . Ricordo a me stessa che merito di avere relazioni che mi fanno sentire bene e gratificata. Potrei darmi spazio in certe relazioni e liberarmi da altre che non funzionano per me.

Ricordo che le persone mi amano, anche se non lo mostrano come voglio. So che stanno facendo il meglio che possono e, se non si amano, non sapranno come amarmi. Li perdono per i modi in cui mi hanno ferito o deluso, e questo mi dà un po’ di pace.

Mi esercito costantemente con i miei strumenti quando mi sento depressa e so che il detto “la pratica rende perfetti” non è vero. Il mio io umano non sarà mai perfetto, e va bene.

Non tutti i miei strumenti funzioneranno ogni volta per aiutarmi a passare attraverso la depressione. A volte uso solo uno strumento e altre volte ne uso altri. Mi ascolto, così saprò ogni volta di cosa ho bisogno. E puoi fare lo stesso.

depressione rimedi
Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram

Altri contenuti che potrebbero interessarti: