fbpx

Fiamme Gemelle: che diavolo è quel dolore che provi?

Fiamme gemelle dolore ferite sacre

Se stai intraprendendo un viaggio di fiamma gemella, probabilmente hai sentito (o senti tutt’ora) qualche tipo di dolore o disagio nel tuo cuore, nel plesso solare o nel chakra sacrale.

Mi riferisco a quella stretta al petto o a quella fitta all’addome che si verifica di solito quando sei in modalità ansiosa o provi un forte senso di bisogno nei confronti della tua fiamma gemella.

Il grado di percezione varia da persona a persona.

I sintomi possono essere molto diversi, da un leggero formicolio o senso di smarrimento fino a sentirsi come se la tua anima fosse stata strappata dal corpo, lasciando un enorme buco nero…

E qualsiasi altra cosa tra questi due estremi.

A volte è così lieve che non senti proprio nulla, e a volte ti lascia immerso in un dolore straziante.

Io facevo parte di quest’ultima categoria. L’ho sentito nel mio chakra sacrale ed è stato così doloroso che a volte non riuscivo nemmeno a stare in piedi. Mi sentivo letteralmente come se fossi stato sventrato.

Non è piacevole!

Il mentore che trovai dopo innumerevoli viaggi e ricerche mi disse che il mio era l’episodio di risveglio spirituale più intenso e travagliato a cui aveva mai assistito. E tra i miei studenti non ho ancora trovato nessuno che abbia sofferto tanto dolore quanto me.

Nella mia vita ebbi due episodi di risveglio. Il primo nel 1988 all’età di 19 anni che fu abbastanza sopportabile. Il secondo nel 1994 quando incontrai la mia fiamma gemella; e quest’ultimo fu un’agonia indicibile che durò circa due anni.

La sofferenza si sarebbe risolta molto più in fretta se non avessi commesso una serie di errori e stupidaggini tipiche di chi vive queste esperienze senza esserne preparato o senza sapere di cosa realmente si tratta.

Ma torniamo a noi. Che cos’è questo dolore… e perché è diverso per ogni persona?

Questo dolore è chiamato dolore della ferita primaria o ferita sacra. Le ferite sacre possono essere più di una.

Tutti abbiamo una o più ferite sacre e, quando intraprendi il viaggio della tua fiamma gemella, al momento del riconoscimento dell’anima la tua ferita principale si attiva.

Questo perché il riconoscimento dell’anima è quando la tua energia basata sulla paura  si attiva. Questa attivazione fa sì che la tua energia basata sulla paura diventa più sensibile e suscettibile alle energie esterne nell’universo.

Queste includono l’energia basata sulle paure e traumi di altre persone, le energie astrali (fasi lunari, solstizi, equinozi, eclissi, ecc.) e, soprattutto, la tua stessa energia (che è all’interno della tua fiamma gemella).

Hai mai notato, dopo l’incontro con la tua fiamma gemella, che ti senti peggio, più ansioso e depresso, durante la luna piena o nuova?

Questo è dovuto alla tua ferita sacra principale.

La gravità del dolore associato alle ferite sacre varia in base a diversi fattori.

La mia ferita sacra principale, ad esempio, diventava sempre più attiva e dolorante perché avevo provato tante cose diverse e parlato con tante persone (sensitivi, terapeuti, amici) per cercare di riavere la mia fiamma gemella. Tutte queste persone, in buona fede ovviamente, non avevano la benché minima idea di cosa mi stesse capitando. Perciò, qualsiasi consiglio mi davano non faceva altro che peggiorare la situazione.

Tutte cose che alimentavano l’energia della paura la quale, a sua volta, attivava ancora di più la ferita sacra.

Ma la cosa che ha davvero scatenato in maniera devastante il mio  dolore della ferita sacra è stata la tecnica di pulizia emozionale che stavo eseguendo su indicazione di uno sciamano molto in voga a quei tempi.

Poiché le emozioni sono energia basata sulla paura, ogni volta che tentavo di cancellarle, finivo per alimentare ancora di più la mia energia basata sulla paura. Questo innescava un circolo vizioso che attivava ancora di più la mia ferita sacra aumentando in maniera esponenziale il dolore.

Il dolore delle ferite sacre è direttamente correlato ai tuoi pensieri e alle tue emozioni come lo è il karma.

Ora, non lasciare che la parola “ferita” ti metta in crisi. Non si tratta di una ferita nel senso letterale del termine. E NON richiede alcuna guarigione. È vero che anch’io parlo spesso di “guarigione” ma semplicemente per rendere più comprensibile ciò che dico per chi non è ancora addentrato nel percorso vero e proprio.

Contrariamente a quanto si crede, la guarigione delle ferite sacre non è una parte o una soluzione del viaggio della fiamma gemella. Non c’è nulla da guarire. Non sei malato o rotto. Potresti sentirti male emotivamente e sentire il dolore di una ferita profonda, ma questa è solo l’energia basata sulla paura.

L’energia basata sulla paura non è qualcosa da curare… È qualcosa da alchimizzare!

Trasmutare…

Equilibrare…

Neutralizzare.

Le persone non lo capiscono e tanto meno sanno come farlo. Quindi, pensano di aver bisogno di guarire perché si sentono uno schifo. Fermando la paura, si fermano i pensieri, emozioni e dolore.

Cosa si deve fare per fermare la paura?

Scopri i passi da compiere candidandoti al percorso avanzato Fiamme Gemelle.

Prenota una videochiamata gratuita.

Iscriviti alla newsletter per ricevere subito un omaggio! Aggiornamenti e nuove risorse gratuite ogni settimana:

I tuoi dati verranno trattati nel pieno rispetto delle normative vigenti in materia di Privacy. Puoi cancellarti dalla newsletter in qualsiasi momento. Per ulteriori dettagli puoi consultare la nostra Informativa sulla Privacy

Altri contenuti che potrebbero interessarti: