Patanjali Yoga Sutra 12 – 13 – 14

Tratto da:
Autore:
Commentatore: Mr Nobody

12. L’arresto delle modificazioni della mente si raggiunge con una pratica continua e con il distacco.

13. La pratica (Abhyasa) consiste nell’esercitarsi con costanza al fine di stabilirsi fermamente in se stessi.

14. Il distacco diventa una realtà acquisita solo dopo un esercizio lungo, ininterrotto e compiuto con profonda dedizione.

Commento

L’uomo non è solo la sua mente cosciente. Ha anche, nove volte più dello strato cosciente, l’inconscio. Non solo, l’uomo ha il corpo, il soma, in cui esiste questa mente. Il corpo è assolutamente privo di sensi. Il suo funzionamento è quasi involontario. Solo la superficie del corpo è volontaria. Le fonti interne sono involontarie; […]