Patanjali Yoga Sutra 33 – 34 – 35 – 36 – 37

Tratto da:
Autore:
Commentatore: Rossano Sambo

33. La mente diventa tranquilla coltivando atteggiamenti  d’amicizia verso il felice, di compassione verso il miserabile, di gioia verso il virtuoso e indifferenza verso il male.

34. La mente diventa anche tranquilla espirando e ritenendo alternatamente il respiro.

35. Quando la meditazione produce percezioni straordinarie, la mente acquista fiducia e questo aiuta la perseveranza.

36. Oppure, medita sulla luce interiore che è serena, al di là del mondo terreno.

37. Anche, medita su qualcuno che ha trasceso i desideri.

Commento

LA MENTE DIVENTA TRANQUILLA COLTIVANDO GLI ATTEGGIAMENTI DELL’AMICIZIA VERSO IL FELICE, LA COMPASSIONE VERSO IL MISERABILE, LA GIOIA VERSO IL VIRTUOSO E L’INDIFFERENZA VERSO IL MALE. Molte cose devono essere comprese prima che tu possa assimilare questo sutra. Innanzitutto, gli atteggiamenti naturali: ogni volta che vedi qualcuno felice, ti senti geloso – non felice, mai […]
Per accedere a questo contenuto, è necessario acquistare Abbonamento Premium. Sei già abbonato? Effettua il log in oppure: