Patanjali Yoga Sutra 17 – 18 – 19 – 20

Tratto da:
Autore:
Commentatore: Mr Nobody

17. Il Samprajnata Samadhi è un’estasi accompagnata da ragionamento, riflessione, beatitudine e un senso puro dell’essere.

18. Nell’Asamprajnata Samadhi, c’è una cessazione di tutta l’attività mentale, e la mente trattiene solo le impressioni non manifeste.

19. I Videha e i Prakriti-Laya ottengono l’Asamprajnata Samadhi perchè hanno cessato di identificarsi con il loro corpo nella loro vita precedente. Rinascono per via dei semi di desideri residui.

20. Altri che ottengono l’Asamprajnata Samadhi lo raggiungono attraverso fede, sforzo, contemplazione, concentrazione e discrminazione.

Commento

Patanjali è il più grande scienziato della ricerca interiore. Il suo approccio è quello di una mente scientifica: non è un poeta. E questo è molto raro, perché coloro che entrano nel mondo interiore sono quasi sempre poeti; quelli invece che entrano nel mondo esterno sono quasi sempre scienziati. Patanjali è un fiore raro. Ha […]
Per accedere a questo contenuto, è necessario acquistare Abbonamento Premium. Sei già abbonato? Effettua il log in oppure: