fbpx

Lettura dei Registri Akashici: scopo della vita e scopo dell’Anima

Scopo della vita e scopo dell'anima

Il processo di lettura dei Registri Akashici inizia con te. Dico a tutti i miei clienti, che vogliono trarre beneficio dai Registri, di impostare la loro intenzione prima di iniziare. Ma torniamo un attimo indietro. Qual è lo scopo della tua vita? E qual è lo Scopo dell’Anima?

L’idea sbagliata di “Scopo dell’Anima” nella comunità spirituale è che l’Anima sia venuta qui per fare qualcosa di importante. Molti presumono che lo scopo dell’anima e lo scopo della vita siano simili o addirittura coincidano.

L’idea errata dello scopo della vita è che, come esseri umani, siamo venuti qui con una missione specifica per fare qualcosa. Secondo alcuni, quando non facciamo quel qualcosa, allora significa che saremo sempre infelici, la nostra vita farà schifo, e la nostra anima continuerà a pregarci di fare ciò che siamo venuti qui a fare.  Questo modo di pensare alle cose è molto dannoso per i ricercatori spirituali. La verità è che lo scopo della tua vita riguarda il modo in cui vivi la tua vita e, soprattutto, riguarda il fare. Lo Scopo dell’Anima invece non riguarda il fare, ma l’essere.

Il tuo Scopo dell’Anima è quello di essere più in linea con chi sei veramente. Essere connesso. Essere compassionevole. Il modo in cui esprimi questo essere è la chiave per vivere serenamente lo scopo della tua vita. Puoi fare anche il lavoro più umile del mondo e vivere comunque il tuo scopo nella vita.

Il tuo Scopo dell’Anima, quindi, è ben altra cosa rispetto allo scopo della vita. Sicuramente è complementare ad esso. Realizzando l’essere, infatti, puoi svolgere con grande dignità il fare, qualunque cosa tu faccia. D’altro canto, realizzare l’essere ti porterà automaticamente a fare qualcosa in allineamento con esso.

La comunità spirituale sottolinea che lo scopo dell’anima di ognuno è diverso, cioè, lo scopo di questo tizio è di essere ad esempio uno scrittore, e l’altro un insegnante. Ma sarà vero? Lo scopriremo insieme tra poco.

Molti credono erroneamente che la ragione per cui così tante persone sono infelici nel loro lavoro, o nella loro vita, è che non stanno ascoltando la voce della loro anima.

La tua anima, in realtà, ti sta comunicando come essere più in linea con il tuo Scopo dell’Anima, e non cosa fare nella vita. Ricapitolando. Lavora in primis per trovare il tuo sé autentico, il tuo essere e tutto il resto verrà in automatico, compreso l’allineamento tra l’essere e il fare. Come disse Gesù: “Cercate prima il regno dei cieli (ovvero il vostro essere) e tutto il resto verrà di conseguenza”.

La prossima affermazione farà vacillare la vostra barca… quella di tutti, e sì, intendo proprio quella di tutti…

Lo scopo dell’anima è lo stesso per tutti!

Porca miseria. Com’è possibile? Cosa voglio dire? Ti ho sbalordito? Quel sensitivo ti ha detto che il tuo scopo era di essere un guaritore, di salvare la Terra, di lavorare con i delfini o con i bambini?

Ok, so che la suspense è troppa. Vuoi sapere qual è il tuo vero Scopo dell’Anima? Lo Scopo dell’Anima di tutti è di trascendere l’illusione, la tirannia dell’ego, di esprimere l’Amore incondizionato e di impersonare l’equanimità.  Sono sicuro che sembra facile, vero?

Siamo qui per riconoscere l’illusione che, a sua volta, ci insegna ad assumerci la responsabilità delle nostre scelte e ad imparare a creare ciò che desideriamo, invece di permettere che tonnellate di spazzatura mentale ed emotiva infestino le nostre vite.

Perché mai la nostra anima dovrebbe venire fin qui dal suo bel luogo di riposo per imparare qualcosa di così semplice eppure così complesso? Siamo qui per padroneggiare i piani inferiori dell’esistenza e, una volta riconosciuta e trascesa la natura illusoria di questi piani, abbiamo completato la realizzazione dell’essere.

Una volta riconosciuta l’illusione, si diventa più felici, e si sperimenta più gioia interiore, pace, sentimenti di Unità ed Espansione, per citarne alcuni.

Questi sono gli stati superiori della coscienza sintonizzati sull’essenza dell’anima. Quando ti avvolgi nella coperta della vergogna, della colpa, della tristezza o della rabbia e vedi il mondo come un luogo oscuro e le persone della Terra come cattive, allora stai comprando nell’illusione. Comprare nell’illusione ti tiene bloccato nella paura, nella rabbia e nel senso di colpa.

Quando cominci a riconoscere che stai vivendo in un’illusione e che non c’è giusto o sbagliato, buono o cattivo, impari a perdonare e a lasciare andare la rabbia e la tristezza. La maggior parte delle persone che hanno avuto esperienze di pre-morte ti dirà che questo mondo non è reale e che non sei una vittima del destino. Dopo la loro morte, tornano con una sensazione di pace, amore e connessione. Hanno sperimentato la verità, quella verità che ti attende al di là delle trappole dell’ego.

Se ciò che scrivo sta spingendo un bottone emozionale per te, o stai avendo una discussione interiore sulla volta in cui qualcuno ti ha ferito, e quanto sia reale, o come sia stato reale quando ti è capitato quell’incidente, per favore fai un respiro. Sì, è stata una cosa terribile, ma non ha bisogno di essere una storia a cui ci si deve obbligatoriamente aggrappare per tutta la vita.

Sappi che lasciar andare il dolore non significa credere o dire agli altri che questo mondo è un’illusione. Il mondo non è un’illusione: se sbatti la testa contro il muro, quel muro è solido e fa male. La vera illusione è il modo in cui la tua mente vede il mondo, con i suoi filtri, i suoi sistemi di credenze e le sue paure.

La vera trasformazione avviene quando non vedi più il mondo in modo arrabbiato, triste o amaro. Inizi a percepire ciò che accade a te stesso e agli altri con compassione e amore. Vedi il quadro generale e avrai meno probabilità di voler litigare, discutere o ritirarti. Ti accorgi che ti stai trasformando quando vedi attraverso l’illusione, e provi equanimità quando incontri qualcosa che prima ti faceva arrabbiare.

Equanimità è un termine che molte tradizioni spirituali usano quando si integra nel proprio essere la compassione e ci si sente neutrali riguardo a una situazione o a un evento. L’equanimità è quando si sente amore e compassione anche nel mezzo di una situazione caotica.

Consultare i Registri Akashici ti aiuta a fare tutte queste cose, a vedere gli schemi karmici, mentali ed emozionali che stanno trattenendo il tuo più alto potenziale.

Iscriviti alla newsletter per ricevere subito un omaggio! Aggiornamenti e nuove risorse gratuite ogni settimana:

I tuoi dati verranno trattati nel pieno rispetto delle normative vigenti in materia di Privacy. Puoi cancellarti dalla newsletter in qualsiasi momento. Per ulteriori dettagli puoi consultare la nostra Informativa sulla Privacy

Altri contenuti che potrebbero interessarti:

Questo sito utilizza cookie tecnici per garantire all'Utente il più elevato livello di sicurezza e un'esperienza di navigazione ottimale. Cliccando su accetta si autorizzano tutti i cookie. Cliccando su rifiuta si rifiutano i cookie di terze parti. Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie di terze parti attivare.
Attenzione: alcune funzionalità di questa pagina potrebbero essere bloccate a seguito delle tue scelte privacy