ajna-guarigione-del-sesto-chakra-terzo-occhio

06 Guida alla guarigione del Sesto Chakra (Terzo Occhio)

Il chakra del terzo occhio è il centro energetico nel nostro corpo responsabile della realtà, della percezione, della manifestazione, del pensiero e dell’intuizione.

Secondo la filosofia yogica, il terzo occhio è connesso alla dualità che è un tipo di percezione che si oppone alla realtà e che è creata unicamente dalla mente. Una volta che il chakra del terzo occhio è in armonia con il resto dei chakra, si dice che una porta verso l’illuminazione spirituale è aperta.

Quando il nostro chakra del terzo occhio è puro ed equilibrato, vediamo la vita con chiarezza e possediamo una forte intuizione, discernimento, autocoscienza ed equilibrio emotivo.

D’altra parte, quando il nostro chakra del terzo occhio è bloccato o squilibrato, tendiamo a lottare con problemi come la chiusura mentale, il cinismo, l’ansia, la depressione, la paranoia e varie altre malattie mentali e disturbi dell’umore.

Se pensi di avere un chakra del terzo occhio bloccato, ripensa alla tua infanzia. Sei cresciuto in una famiglia chiusa? Il libero pensiero è stato scoraggiato nella tua infanzia, o eri condizionato a “obbedire senza fare domande”? Il tuo ambiente di vita iniziale era emotivamente instabile? I tuoi genitori o tutori hanno disprezzato le tue intuizioni e prospettive? 

Questa guida ti aiuterà a iniziare il tuo personale processo di guarigione del chakra del terzo occhio.

Cos’è il chakra del terzo occhio?

Il chakra del terzo occhio, o Ajna, è il centro energetico nel nostro corpo che è responsabile dell’intuizione, dell’immaginazione, del pensiero e dell’auto-consapevolezza. Situato in corrispondenza della ghiandola pineale, questo chakra aiuta a regolare l’energia relativa all’intuizione e alla saggezza.

Cos’è la guarigione del Chakra del terzo occhio?

La guarigione del chakra del terzo occhio è la pratica della purificazione, dell’apertura e del bilanciamento del chakra del terzo occhio nel nostro corpo. La guarigione del chakra del terzo occhio impiega una vasta gamma di rimedi olistici di guarigione per portare l’allineamento al corpo, mente e spirito. Questi rimedi includono pratiche come la meditazione, la consapevolezza, la cromoterapia, la guarigione del suono, lo yoga, l’autoinchiesta, l’aromaterapia e molti altri.

24 segni di un Chakra del terzo occhio sofferente

Il modo migliore per dire se hai bisogno di prenderti cura del chakra del terzo occhio è prestare attenzione ai tuoi pensieri, sentimenti, azioni e sensazioni fisiche all’interno del tuo corpo.

Ecco alcuni segnali da tenere in considerazione:

  • Raramente ti senti creativo o ispirato a qualcosa
  • Ignori la tua intuizione
  • Sei troppo logico o eccessivamente emotivo
  • Diventi assorbito dai dettagli e trovi difficile vedere l’insieme
  • Sei spesso perso nei tuoi pensieri
  • Di solito fuggi nel sogno ad occhi aperti per evitare la realtà
  • Sei egotisticamente legato a speciali “poteri” (chiaroveggenza, chiaroudenza, ecc.)
  • Sei emotivamente reattivo e ti agiti facilmente
  • Sei dipendente da cose esterne che ritieni possano renderti felice (relazioni, cibo, sesso, soldi, status, shopping, ecc.)
  • Hai difficoltà a vedere la realtà in modo chiaro
  • Non riesci a connetterti al tuo sé più profondo o all’Anima
  • Le tue interazioni con altre persone sono molto banali o superficiali
  • Diffidi o trovi difficile amare qualcuno
  • Hai opinioni rigide sul mondo che non sei disposto a cambiare
  • Sei testardo
  • Trovi difficile aprire la mente a cambiamenti o novità
  • Potresti essere percepito come arrogante e supponente, OPPURE
  • Potresti essere percepito come un essere sognatore e privo di fondamento
  • Soffri di frequenti mal di testa o emicranie
  • Hai un ego denso e pesante
  • Sei fortemente attaccato ai risultati
  • Ti manca concentrazione e risolutezza
  • Soffri di problemi di vista e problemi di sinusite
  • Soffri di delusioni / malattie mentali

Quanti di questi segni riesci a mettere in relazione con te stesso?

Hai un blocco del Chakra del terzo occhio carente o eccessivo?

Sapevi che in realtà esistono due tipi di squilibri di chakra?

Mentre un carente chakra del terzo occhio è passivo o energeticamente “intorpidito”, un eccessivo chakra del terzo occhio è energeticamente aggressivo o maniacale.

Ecco la differenza tra i due:

Carente = senza vita, pigro, passivo, bloccato, verso l’interno (non c’è abbastanza energia per entrare). 
Eccessivo = vivace, agitato, reattivo, aggressivo, esterno (c’è troppa energia in entrata).

Pertanto, se hai un chakra del terzo occhio carente, sarai più soggetto a problemi come il sognare a occhi aperti, la mancanza di spazio e la confusione mentale. D’altra parte, se hai un eccessivo chakra del terzo occhio, sarai incline alla ristrettezza mentale, al cinismo e all’arroganza.

La domanda è, che tipo di squilibrio hai? È anche possibile ricadere da qualche parte nel mezzo.

22 Pratiche di guarigione del Chakra del Terzo Occhio

Che aspetto ha un chakra del terzo occhio sano ed equilibrato?

Quando hai un chakra del terzo occhio puro e armonioso, sei calmo, consapevole di te stesso e possiedi lungimiranza. Non sei controllato o limitato dalla mente e trovi facile distinguere la verità dall’illusione. Sarai anche molto più perspicace e comprensivo di te stesso, delle altre persone e della vita in generale. L’intuizione ti fluirà senza sforzo mentre prendi decisioni sagge che sono radicate nella realtà, non nella fantasia.

Una volta che hai aperto e bilanciato il tuo terzo occhio, troverai anche più facile essere obiettivo e meno fisso sulle tue convinzioni limitate. Di conseguenza, la vita assumerà una qualità più fluida e vibrante che ti aiuterà a essere più creativo e spontaneo. Sarai in grado di vedere la vita da una prospettiva a volo d’uccello che ti darà saggezza e compassione. Spiritualmente parlando, sarai in grado di accedere agli stati mistici molto più facilmente, come la sensazione di atemporalità e assenza di ego. Alcune persone riferiscono addirittura di sviluppare doni come la chiaroveggenza dopo aver lavorato in questo centro energetico.

Sembra tutto molto eccitante, no? Ma per favore comprendi che la guarigione del chakra può richiedere tempo perché è un processo di crescita interiore. A volte molte cose dentro di noi devono cambiare prima di trovare la chiarezza che stavamo cercando. Quindi preparati a fare cambiamenti e mantenere un cuore aperto.

Qui ci sono ventidue pratiche di guarigione del chakra del terzo occhio che ti aiuteranno a bilanciare questo centro energetico:

1. Esplora diverse prospettive e punti di vista

Più adatto a: blocchi eccessivi

Un grosso problema associato a un chakra del terzo occhio bloccato è la rigidità o chiusura mentale. Per superare questo problema, prova a leggere libri, guardare nuovi programmi o sperimentare attività al di fuori della tua zona di comfort. Anche se all’inizio sembra un po ‘strano, cerca di essere curioso di altre prospettive e stili di vita.

2. Decalcificare la ghiandola pineale

Più adatto a: carenze, blocchi ed eccessi

La tua ghiandola pineale è un piccolo organo a forma di pisello all’interno dell’encefalo ed è collegata ai blocchi del chakra del terzo occhio. Mentre la ghiandola pineale è responsabile della regolazione dei cicli del sonno e degli ormoni riproduttivi, ha anche implicazioni più mistiche. Molte antiche culture credevano che la ghiandola pineale fosse responsabile della coscienza spirituale. Per decalcificare la ghiandola pineale, cerca di evitare i prodotti e le fonti d’acqua che contengono fluoro.

3. Impegnati a fondo con consapevolezza

Più adatto a: blocchi e carenze

Il nostro terzo occhio funziona meglio quando è radicato nella realtà. Altrimenti, ci perdiamo nella fantasia e nell’illusione molto facilmente. Cerca di praticare la presenza con qualsiasi cosa ti capiti nella tua vita quotidiana. Concentrarsi sul respiro aiuta molto.

4. Esci alla luce del sole

Più adatto a: carenze, blocchi ed eccessi

Poiché l’elemento del chakra del terzo occhio è leggero, potresti scoprire che la tua mente diventa molto più chiara se esci un po’ di più. A livello fisico, la luce risveglia la ghiandola pineale che migliora la funzione del terzo occhio.

5. Usa le seguenti erbe

Più adatto a: carenze, blocchi ed eccessi

Usa erbe come artemisia, anice stellato, zafferano, basilico, gelsomino, lavanda, passiflora, rosmarino e loto blu. Puoi diffondere queste erbe, bruciarle come incenso, applicarle localmente (in una forma diluita) o consumarle in tisane.

6. Esplora le tue convinzioni limitanti

Più adatto a: carenze, blocchi ed eccessi

Una delle principali cause di malfunzionamento del terzo occhio è la limitazione delle convinzioni fondamentali. Le convinzioni fondamentali sono le convinzioni centrali che abbiamo su noi stessi che ci fanno sentire paura, insicurezza e auto-avversione. Le convinzioni fondamentali comuni includono “Non ne vale la pena”, “Sono una persona cattiva” e “Merito di essere punito”. Scoprendo le tue convinzioni nascoste, potresti salvarti dal frequentare anni di terapia (per non parlare del miglioramento della salute mentale).

7. Canta il suono “OM”

Più adatto a: carenze, blocchi ed eccessi

Questo suono corrisponde alla vibrazione del chakra del terzo occhio. Prova a tradurre le lettere in suoni, come “ommmmmmmmmm” o “auuuummmmmm.”

8. Fai un viaggio sciamanico

Più adatto a: blocchi eccessivi

Sotto la guida di uno sciamano addestrato o di una guida spirituale, prova una forma sacra di medicina vegetale come il peyote, l’ayahuasca o i funghi psilocibina. Queste piante sacre aiutano ad aprire il terzo occhio e bilanciano l’intero sistema energetico. Spesso, durante questi sacri viaggi, vengono rivelate molte verità grandiose e profonde.

9. Mangia di più di questi alimenti

Più adatto a: carenze, blocchi ed eccessi

Introduci nella tua dieta più frutta e verdura che risuonano con il chakra del terzo occhio: prugne, datteri, more, mirtilli, fichi, uvetta, melanzane, cavolo viola, carote viola e patate viola.

10. Contatta la guida spiritule del gufo

Più adatto a: carenze, blocchi ed eccessi

Il gufo è l’animale simbolico e totemico del chakra del terzo occhio. Per contattarlo, pensa a ciò su cui hai più bisogno di aiuto. Puoi contattare questa guida spirituale attraverso stati di trance auto-indotti, meditazione, visualizzazione o preghiera.

11. Rifletti su tutto ciò che pensi e fai

Più adatto a: carenze, blocchi ed eccessi

L’auto-riflessione è un’abilità importante da sviluppare e aiuta ad aumentare la consapevolezza di sé. Prova a riflettere sui tuoi pensieri e sentimenti in un diario privato ogni giorno. Cerca di analizzare il motivo per cui credi certe cose e ti comporti in vari modi.

12. Prova a guardare le stelle e guardare la luna

Più adatto a: blocchi eccessivi

Guardare il cielo notturno è un modo semplice ma maestoso per mettere tutto in prospettiva. Fissare la luna e le stelle tende ad aprire la mente e aiutarti a superare la gabbia del pensiero.

13. Usa oli essenziali

Più adatto a: carenze, blocchi ed eccessi

Utilizza oli essenziali come patchouli, incenso, salvia sclarea, sandalo, ginepro e vetiver. Puoi mettere questi oli in un diffusore di olio o strofinarli sul polso (in una forma diluita).

14. Diventa un osservatore dei tuoi pensieri

Più adatto a: carenze, blocchi ed eccessi

Prova la meditazione Vipassana, che è un tipo di meditazione che implica imparare come osservare la tua mente e osservare i tuoi pensieri. La ragione numero uno per cui il chakra del terzo occhio viene bloccato è che noi crediamo nei pensieri nella nostra testa e quindi ci identifichiamo con loro. Quando impariamo come osservare semplicemente i nostri pensieri, possiamo scoprire che i pensieri sono molto effimeri e spontanei: non significano nulla su di noi a meno che non assegniamo loro un significato.

15. Fai una visualizzazione del chakra del terzo occhio

Più adatto a: carenze, blocchi ed eccessi

Immagina una sfera palpitante o vorticosa di luce indaco luminescente nel tuo terzo occhio. Senti la sfera di energia indaco che dissolve tutti i blocchi, la lentezza o flussi di energia aggressiva dentro di te. Puoi accompagnare questa visualizzazione ascoltando l’audio di guarigione dei chakra.

16. Fai pratica di divinazione

Più adatto a: blocchi eccessivi

La divinazione è un’antica arte. Tradizionalmente, la divinazione è stata ritratta attraverso l’immagine popolare della donna veggente che guarda nella sua sfera di cristallo. Tuttavia, la divinazione può essere utilizzata con ciotole di acqua, specchi e altri oggetti. E’ essenzialmente una pratica che ti aiuta a sviluppare la tua visione interiore o la “seconda vista”.

17. Presta attenzione ai tuoi sogni

Più adatto a: carenze, blocchi ed eccessi

I tuoi sogni sono riccamente di natura simbolica ed esprimono le tue paure, desideri e bisogni inconsci. Il terzo occhio è responsabile per aiutarti a interpretare i tuoi sogni, quindi esercitati a riflettere sui tuoi sogni ogni mattina per circa dieci-quindici minuti. Ricorda, i dizionari dei sogni non possono fornirti i significati precisi e sfumati di cui hai bisogno. Anche se si è tentati di usarne uno, vedi se riesci a scoprire da solo il significato nascosto dei tuoi sogni. Spesso lezioni e messaggi importanti vengono trasmessi all’interno del mondo dei sogni.

18. Usa i cristalli

Più adatto a: carenze, blocchi ed eccessi

Usa i cristalli come totem energetici che ti aiuteranno a bilanciare l’energia del tuo chakra del terzo occhio. Prova a meditare o a indossare cristalli come la shungite, lo zaffiro, il lapislazzuli, la cianite, la labradorite e l’ametista.

19. Affermazioni di supporto

Più adatto a: carenze, blocchi ed eccessi

Ogni giorno infondi nella tua mente affermazioni solidali e amorevoli. Prova a scegliere una dichiarazione che ti risuoni sinceramente. Ecco alcuni esempi: “Creo la mia realtà”, “Mi fido della mia intuizione”, “Vedo con chiarezza”, “Mi collego con la saggezza dell’universo”, “Per me è sicuro vedere la verità” “Ho fiducia in me stesso”, “La mia mente e il mio cuore sono in perfetto equilibrio”.

20. Armonizza la tua energia con lo yoga

Più adatto a: carenze, blocchi ed eccessi

Equilibra il tuo chakra del terzo occhio facendo stretching yoga. Affidati sempre ad un istruttore esperto.

21. Indossa l’indaco!

Più adatto a: carenze, blocchi ed eccessi

Indossare e circondarsi del colore indaco è un modo straordinariamente semplice per stimolare il chakra del terzo occhio.

22. Osservazione della candela

Più adatto a: carenze, blocchi ed eccessi

Osservare la candela, chiamata anche Trataka in Hatha Yoga, è un modo potente per aprire il terzo occhio, semplicemente guardando nella fiamma di una candela. Cerca di incorporare la respirazione consapevole in questa pratica per stimolare il flusso di energia all’interno del tuo corpo. Accendi una candela e posizionala da 60 a 80 centimetri di fronte a te all’altezza degli occhi. Mantieni la tua visione focalizzata sulla fiamma in modo delicato e naturale.

Consiglio finale

Dopo aver letto tutte queste informazioni, potresti chiederti cosa dovresti fare dopo.

Ti consiglio di scegliere una manciata di attività dalla lista qui sopra che ti attraggono. Assicurati di identificare se hai un blocco di chakra carente o eccessivo (o una miscela) e scegli di conseguenza. Sperimenta con ogni punto per un paio di settimane e osserva come ti senti.

Condividi questa pagina:

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su whatsapp
Condividi su email

Audio di Musicotrapia per la guarigione dei Chakra (€ 9,90)

Corso d’ipnosi a Torino (€ 270)

In questo corso d’ipnosi imparerai ad effettuare delle induzioni rapide, a creare interessanti fenomenologie ipnotiche, a comunicare con l’inconscio, comprendere il suo misterioso linguaggio di simboli e metafore per capire meglio te stesso/a e le altre persone. Scoprirai inoltre i segreti dell’ipnosi regressiva, delle vite precedenti e tantissime altre strabilianti meraviglie della mente e dell’Anima…

Copyright Studio olistico SPAZIOAZZURRO di Rossano Sambo –  P.IVA:11723680010 – Tutti i diritti sono riservati.