Superare gli ostacoli esplorando le profondità

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su email

Uno dei più famosi libri sulla regressione a vite precedenti è forse “Molte vite, molti maestri” di Brian Weiss. E’ una lettura affascinante per chiunque sia interessato all’argomento; e descrive la trasformazione di uno dei suoi clienti lavorando su contenuti di vite passate.

È interessante notare, tuttavia, che nessuno (nemmeno lo stesso Weiss) sembra davvero spiegare come o perché ciò avvenga. Siamo abituati a dire sbrigativamente: “Devo aver fatto qualcosa di male in una vita passata”, o commenti simili. Ma come e perché quel “qualcosa” dovrebbe ancora influenzarci oggi, sembra rimanere un mistero inspiegabile.

Naturalmente ci sono alcune opinioni diverse su questo.

Ad esempio, alcune persone credono che se fai qualcosa di “sbagliato” in una vita, sarai punito o dovrai recuperarlo in un’altra. Il che potrebbe spiegare come mai al giorno d’oggi ti ritrovi in circostanze sfortunate.

Oppure se fai qualcosa di “buono” o “giusto” in una vita, sarai ricompensato nella prossima… Ed è per questo che gli altri, spesso, sembrano avere più fortuna di te…

Personalmente, non riesco a vedere la cosa in una maniera così semplice e schematica. In una maniera che, tra l’altro, sembra contaminata da troppe “interferenze esterne”.

Ad esempio: il fatto che qualcuno (o qualcosa) di soprannaturale debba emettere giudizi e distribuire premi o castighi, sembra un po’ troppo simile a un dogma religioso piuttosto che a un capolavoro multidimensionale della creazione.

Rompere gli schemi

Nella mia trentennale esperienza, ho accompagnato migliaia di persone nell’esplorazione dei loro mondi interiori.A superare problemi, a disinnescare il passato e ad andare avanti per ottenere di più dal loro vero potenziale. Trovare carriere più soddisfacenti, relazioni più sane e risposte per la crescita spirituale.

Da osservatore esterno, ho imparato a individuare certi modelli che si verificano. E, quando aiuti qualcuno a rompere questi schemi, i problemi generati da essi cominciano a dissolversi o scompaiono.

Rompere questi schemi non è particolarmente difficile – ma non è neanche facile – perché devi sapere dove guardare. Quello che mi piacerebbe condividere con te ora, sono le mie idee e le mie esperienze su come identificare i propri schemi. E, ancora più importante, come cambiarli usando procedure di auto-guarigione tra cui anche la regressione a vite precedenti.

Credenze, sentimenti ed emozioni

In tutti i miei articoli, conferenze e corsi cerco sempre di portare l’attenzione al sentimento o al contenuto emotivo di qualsiasi pensiero o esperienza che incontri. Ora voglio spiegare in modo più dettagliato perché. Perché questo è il cassettino segreto dove si nasconde la chiave del cambiamento.

I sentimenti e le emozioni possono essere indicatori di “credenze nascoste”. Le credenze nascoste o invisibili sono pensieri o idee che ritieni vere e di cui non sei più consapevole al momento, perché dimenticate negli archivi della memoria. Tuttavia questi contenuti, seppur dimenticati, influenzano costantemente il tuo modo di pensare, agire e sentire nel quotidiano.

Le credenze nascoste possono influenzare il comportamento al punto da portarti, in automatico, ad intrecciare relazioni sempre con lo stesso tipo di persone o a ritrovarti sempre nelle medesime circostanze personali, sociali o lavorative. Possono influenzare le decisioni inconsce che fai portandoti salute, benessere materiale e fortuna, oppure malattia, auto-sabotaggio e perdita.

Sciogliere i blocchi con la fiamma della consapevolezza

Identificare le credenze invisibili è quindi un esercizio utile per raggiungere la libertà sul piano materiale, emotivo e spirituale. Come amo definirlo io, una sorta di “escapologia” dai lucchetti e dalle catene di emozioni un po’ troppo tiranniche.

Tuttavia alcune credenze rimangono SEMPRE nascoste, perché c’è un sentimento o un’emozione collegata ad esse: un sentimento o un’emozione che, per svariati motivi, preferisci non pensare o provare.

Ma quando inizi a guardare più in profondità in te stesso, cominci a sbloccare alcuni dei ricordi nascosti che hanno CREATO le credenze invisibili. E, mentre li sblocchi, rilasci anche le emozioni ad essi collegate. Con il rilascio del contenuto emotivo associato al ricordo, la sua presa su di te inizia ad allentarsi. E così sei più libero di andare avanti nella vita, più libero di essere te stesso, libero da sentimenti negativi, libero da idee limitanti e libero di fare ciò che vuoi fare.

Nella mia esperienza personale – sia mia che di tutti i miei clienti nel corso degli anni – non sempre importa che tu scopra anche da dove proviene la credenza: rilasciarla è più che sufficiente per ottenere risultati.

Suona un po’ spaventoso? Niente affatto!

Scavare in profondità e provare emozioni può sembrare spaventoso per alcune persone – a giudicare da alcune delle domande che mi vengono rivolte – ma non lo è affatto.

Ad esempio, in alcuni filmati di testimonianza, si possono cogliere le sensazioni emotive di una regressione a vite precedenti. Si nota che le sensazioni reali non sono più intense o spaventose di quelle che si provano nel leggere un libro di narrativa o nel guardare un film coinvolgente. Per tutto il tempo ci si sente completamente al sicuro e ne segue un enorme senso di sollievo e liberazione.

E’ bene sottolineare inoltre che la natura dei contenuti varia da soggetto a soggetto: la maggior parte delle persone, semplicemente, sperimenta alcune immagini piacevoli abbinate alla sensazione di risolvere un mistero, tornando alla piena consapevolezza con un sorriso sereno sul volto.

Gran parte della liberazione emotiva è inconscia. Ovvero, l’accesso ai ricordi apre la porta e le sensazioni si dissolvono naturalmente senza che tu ne sia nemmeno consapevole. Dall’esperienza personale, questo sembra essere il modo più comune in cui si verifica il processo di dissolvimento dei blocchi emotivi.

Quindi se non ti senti troppo a tuo agio con i sentimenti e le emozioni, puoi rilassarti!

Ecco ora alcuni esempi del tipo di aree su cui puoi lavorare e i risultati che puoi raggiungere usando la regressione a vite precedenti.

Rimuovere le “catene di credenze” che ti legano alla scarsità e alla perdita.

Se combatti con i soldi o con relazioni sentimentali che durano meno di un fiore reciso, ci possono essere ragioni interiori per questo. Mentre mediti sulle tue vite passate, puoi scoprire ricordi, credenze nascoste e idee inconsce che ne sono la causa. Con il rilascio di queste cause e idee, puoi quindi iniziare a fare scelte diverse che portano più benessere, prosperità e passione nella tua vita.

Disinnescare questioni passate che causano ostacoli fisici o malesseri della vita attuale.

Affezioni di vario tipo possono essere insolvibili perché la causa è nel tuo campo energetico, non nel tuo corpo. Quando le cause nascoste vengono rilasciate dal tuo campo energetico, il tuo vero sè è libero di tornare sano.

Annullare le influenze che causano paure, fobie e problemi emotivi.

Paure, fobie e problemi emotivi sono tutti lì per una ragione. Non tutte le cause provengono da vite passate, ma una regressione a vita precedente può svelare modelli nascosti o credenze invisibili e favorire il rilascio dell’emozione bloccata. Quando lo fai con successo, la paura o i nodi emotivi cominciano a sciogliersi. A volte, solo l’atto di esplorare i ricordi, è sufficiente per raggiungere questo obiettivo.

Sviluppare i talenti nascosti.

Se c’è qualcosa che ti senti ispirato a conseguire, potrebbe essere perché era un elemento di realizzazione in altre vite. In tal caso, il talento potrebbe trovarsi dormiente dentro di te. Grazie all’ipnosi regressiva puoi risvegliare talenti, abilità o risorse positive nascoste dentro di te.

Porre fine alla lotta nella tua vita attuale rompendo gli schemi ripetitivi delle vecchie vite.

Aprirsi al desiderio di essere libero, può portarti in un viaggio in qualsiasi tempo e in qualsiasi luogo, solitamente con risultati affascinanti che cambiano la vita. Tutte le risposte ai tuoi problemi sono dentro di te. E una volta che inizi a esplorare, le risposte si presenteranno, di solito nel modo più efficace e spesso sorprendente.

Approfondire il livello di comprensione spirituale attraverso il processo di Panoramica delle vite precedenti

Una volta che sei stato in alcune avventure di vite precedenti – ed è così che mi piace pensare a loro, ad avventure – potresti iniziare a vedere un modello generale che influenza la tua vita attuale.

Se comprendi l’idea che tutte le vite sono simultanee, come i raggi di una ruota, allora la Panoramica delle vite precedenti ti aiuterà. Ti aiuterà a capire che, forse, tutte le ,incarnazioni a cui hai accesso al momento seguono un tema comune: come una sorta di lezione.

Capire questo può darti una grande intuizione e comprensione spirituale, consentendoti di vedere il tuo mondo e la tua vita in un modo completamente diverso.

E molto, molto di più tra cui relazioni, sogni, dipendenze, problemi personali e così via.

Non ci sono limiti … In realtà, non ci sono limiti alle profondità dell’esplorazione che puoi raggiungere. Nei prossimi articoli e nei prossimi corsi dal vivo proseguiremo il viaggio alla scoperta di questo affascinante mistero che è il nostro Universo interiore.

Copyright Studio olistico SPAZIOAZZURRO di Rossano Sambo –  P.IVA:11723680010 – Tutti i diritti sono riservati.