fbpx

L’ipnosi nello studio dentistico

La paura del dentista (e la conseguente ipersensibilità al dolore) è un fenomeno universale che giustifica la crescente rilevanza delle tecniche olistiche e non farmacologiche per la sedazione.

La sedazione farmacologica è stata utilizzata sempre di più nel corso degli ultimi due decenni, al fine di alleviare l’ansia e affrontare la chirurgia orale del paziente in modo sicuro. L’ipnosi è uno strumento non farmacologico ancora sottoutilizzato ma potente in odontoiatria. Esso fornisce una sedazione efficace pur mantenendo la collaborazione del paziente, ma può anche aiutare i pazienti affetti da ansia, fobia o quelli con un forte riflesso del vomito.

Grazie all’ipnosi è possibile ridurre le dosi di anestetico durante gli interventi. Si è inoltre notato che, utilizzando l’ipnosi negli interventi di una certa importanza come estrazioni o impianti ossei, la cicatrizzazione delle gengive avviene in tempi molto più brevi, riducendo anche i rischi di rigetto in implantologia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Iscriviti alla newsletter per ricevere subito un omaggio! Aggiornamenti e nuove risorse gratuite ogni settimana:

I tuoi dati verranno trattati nel pieno rispetto delle normative vigenti in materia di Privacy. Puoi cancellarti dalla newsletter in qualsiasi momento. Per ulteriori dettagli puoi consultare la nostra Informativa sulla Privacy

Altri contenuti che potrebbero interessarti:

Manuale della vita
Consultare il “Manuale della Vita”

Dal punto di vista della crescita e del risveglio spirituale, possiamo suddividere la conoscenza in quattro livelli. Il primo livello è quello della conoscenza ordinaria:

My Agile Privacy
Questo sito utilizza cookie tecnici per garantire all'Utente il più elevato livello di sicurezza e un'esperienza di navigazione ottimale. Cliccando su accetta si autorizzano tutti i cookie. Cliccando su rifiuta si rifiutano i cookie di terze parti. Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie di terze parti attivare.