Come fidarsi del proprio intuito per prendere decisioni importanti

intuizione
Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su tumblr

Istinti, sentimenti viscerali, intuizioni, premonizioni … tutte queste parole indicano una profonda capacità che tutti portiamo dentro conosciuta come intuito.

La parola intuizione originariamente derivava dalla parola latina intueri, che significava “contemplare” o “guardare dentro”. Senza imparare a guardare e ascoltare la nostra intuizione, tendiamo a fare affidamento esclusivamente sulla mente razionale limitata o su input esterni di altri , che possono rapidamente portarci fuori strada.

Molti scienziati e ricercatori si stanno riferendo all’intuizione come la più alta forma di intelligenza che possediamo. In altre parole, l’intuizione non è più limitata al mondo della new age o del pensiero magico; viene sempre più vista come un modo legittimo per formulare giudizi e decisioni.

Non sorprende che le tradizioni spirituali da migliaia di anni abbiano conosciuto e riverito i poteri dell’intuizione. Le filosofie buddista, islamica, indù e occidentale hanno tutte collegato l’intuizione con i piani di coscienza superiori o l’Anima . L’Advaita Vedānta per esempio (una scuola di pensiero indù) valuta l’intuizione come un’esperienza attraverso la quale una persona può contattare e sperimentare Brahman (Coscienza Universale / Dio).

Lo psichiatra svizzero Carl Jung credeva anche che l’intuizione fosse una forza potente, infatti scriveva

L’intuizione dà prospettiva e intuizione; si crogiola nel giardino di possibilità magiche.

L’intuizione è un po’ come il “GPS dell’anima” che può aiutarci a scoprire lo scopo della nostra vita, prendere decisioni sagge e condurre vite soddisfacenti. In questo articolo, ti mostrerò come fidarti del tuo intuito e superare le barriere limitanti della mente.

Che cos’è l’intuizione?

L’intuizione è una sensazione improvvisa e inspiegabile che sorge dentro di noi. Indicata anche come istinto, sesto senso, sentore o sensazione di pancia, l’ intuizione è la forza misteriosa che ci guida, protegge e ci informa. Le informazioni che riceviamo dalla nostra intuizione non sono generalmente disponibili alla nostra mente cosciente e quindi derivano dall’inconscio.

Quali sono i modi comuni con cui sperimentiamo l’intuizione? Di solito, l’intuizione emerge come una voce o sentimento interiore tranquillo che ci dice di cogliere questa opportunità, percorrere quella strada, accettare quella proposta, aprire quella porta e così via. L’intuizione ci dice anche cosa non fare, a cosa fare attenzione, quando essere vigili e quando fermarsi.

Come nasce l’intuizione?

L’intuizione è associata al lato destro del cervello, che è responsabile della creatività, dell’immaginazione, dell’attitudine musicale, artistica e delle emozioni. La parte sinistra del cervello, invece, è collegata alla logica, al ragionamento e al pensiero critico (tendiamo a favorire il cervello sinistro rispetto al cervello destro in Occidente).

L’intuizione deriva da quella dimensione non lineare delle nostre menti, quella parte in cui le connessioni e le associazioni inconsce sorgono all’interno delle nostre menti coscienti apparentemente dal nulla.

All’interno delle tue profondità inconsce si trovano la saggezza infinita, il potere infinito e la scorta infinita di tutto ciò che è necessario, che è in attesa di sviluppo ed espressione.

L’intuizione è uno strumento straordinariamente potente – un dono naturale della nostra biologia che è pronto e disponibile per noi. Tuttavia, viene spesso ignorato o dimenticato da noi umani. Eppure ci sono così tanti benefici piacevoli dall’imparare a sfruttarlo. Ne esploreremo alcuni tra poco.

Perché l’intuizione è potente?

Durante tutta la storia le persone hanno ascoltato attentamente i sussurri della loro intuizione.

Dall’intuitiva scoperta del Dr. Loewi della trasmissione chimica degli impulsi nervosi e dall’invenzione della macchina per cucire di Elias Howe, alla teoria della gravità di Isaac Newton, molti grandi passi dell’umanità sono stati mossi da scintille spontanee di intuizione.

Ma perché dobbiamo prestare attenzione alla nostra intuizione? Voglio dire … non è che stiamo pianificando di diventare fisici o inventori di fama mondiale, giusto?

Sbagliato.

Non è necessario lottare per nessuno dei due. L’intuizione è molto concreta e può aiutarci in qualsiasi area della vita. Ecco perché è così potente:

1. L’intuizione rivela verità profonde nelle nostre vite

O su noi stessi, sulle altre persone o sulla vita in generale, l’intuizione ci aiuta a sviluppare una comprensione più profonda. Il risultato è che ci sentiamo guidati in modo più intelligente nei nostri pensieri, sentimenti e decisioni.

2. L’intuizione ci aiuta a identificare i presagi negativi nelle nostre vite

Fallimento, collasso finanziario, morte, minaccia emotiva: l’intuizione ci mette in contatto con i nostri sistemi di difesa istintiva, aiutandoci a evitare danni. (strano ma vero!)

3. L’intuizione ci apre nuove strade

Aiutandoci a identificare segni positivi nelle nostre vite, l’intuizione ci apre nuove porte quando meno ce lo aspettiamo.

4. L’intuizione ci guida e ci aiuta a prendere decisioni sagge

Permettendoci di sapere quali decisioni prendere e quando, l’intuizione ci aiuta a raggiungere una misura di fiducia e tranquillità, aiutandoci a seguire percorsi che sono fedeli a noi stessi: percorsi con il cuore.

5. L’intuizione ci aiuta a vivere una vita appagante

La verità fa male, ma la verità ci aiuta anche a svegliarci dalle vite false, corrotte e deliranti che a volte conduciamo e le scelte che occasionalmente facciamo. L’intuizione è un portatore di verità, e quindi un portatore di cambiamento e trasformazione. Quando la ascoltiamo, prendiamo decisioni che alla fine aiutano le nostre vite a essere genuine e appaganti.

Come distinguere i pensieri spaventosi dall’intuizione

Sfortunatamente, è molto comune per noi confondere la voce dell’intuizione con la voce della paura. Per poter prendere le decisioni più intelligenti, di successo, sagge, amorevoli e significative nella nostra vita, dobbiamo imparare a fare una chiara distinzione tra le due.

Come persona e ricercatore animato da un forte scetticismo, è stato difficile per me allentare il mio cervello razionale a favore del mio intuito. Come pensatore, la mia voce mentale è sempre stata abbastanza forte e persistente. Sono sicuro che anche tu hai avuto difficoltà con questa.

Ciò che mi ha aiutato a distinguere i pensieri spaventosi dalla guida intuitiva è stato prestare attenzione a come ogni voce interiore si sentiva nel mio corpo. Ecco alcune differenze principali tra paura e intuizione.

Paura:

  • Si percepisce come pesante e oscura
  • Ha una forte carica emotiva (ad esempio, “Devo assolutamente fare questo o quello altrimenti finisce male !!”)
  • Vaga, confusa
  • Ti fa sentire frustrato, sopraffatto, confuso o ansioso
  • Ti fa ruminare e perderti nei cicli del pensiero

Intuizione:

  • Appare come un sentimento leggero
  • Con una carica emozionale lieve e gradevole
  • Cristallina
  • Ti fa sentire calmo, ispirato e con un senso di risoluzione
  • Sorge spontaneamente e si sente immediatamente “giusta” senza ulteriori pensieri razionali

Prestando attenzione a questi segni, sarai lentamente in grado di distinguere il pensiero paranoico dalla conoscenza neutra e intuitiva.

Come fidarsi del proprio intuito per prendere decisioni importanti sulla vita

L’intuizione è un’abilità vitale essenziale che tutti noi dobbiamo imparare a perfezionare e sviluppare, preferibilmente prima piuttosto che dopo. Senza intuizione, restiamo bloccati in labirinti di pensieri rigidi, agitati od ossessivi che limitano la nostra capacità di vedere chiaramente. Meno chiaro possiamo vedere, più è probabile che prendiamo decisioni sbagliate.

Quando ascoltiamo la nostra intuizione, sperimentiamo chiarezza che ci aiuta a fare le scelte più vantaggiose per la nostra vita.

Possiamo imparare a fidarci della nostra intuizione in nove modi principali:

  1. Silenzia la tua mente
  2. Chiediti: “Come mi sento riguardo a questa decisione?”
  3. Concentrati sulle sensazioni nel tuo corpo
  4. Scopri se la paura ti sta influenzando
  5. Formula le tue conclusioni e vivi entrambi gli scenari
  6. Non permettere che la pressione ti infastidisca
  7. Chiedi una guida
  8. Sviluppa maggiore consapevolezza di te stesso
  9. Purifica il tuo chakra del terzo occhio

Di seguito esplorerò ciascuno di questi punti in modo più approfondito e ti aiuterò a imparare a fidarti del tuo intuito per prendere decisioni importanti sulla vita:

1. Silenzia la tua mente

Spesso la mente tende a dirottare i nostri processi decisionali. Mentre è importante usare il pensiero razionale, il tuo pensiero ordinario è spesso soggetto a pregiudizi, credenze, influenze esterne (“amici, parenti ecc.”) e paura.

Per accedere al tuo intuito, devi liberare la mente dal pensiero. Per liberare la mente, ti consiglio di meditare, ascoltare musica rilassante o concentrarti sulla respirazione consapevole . È molto difficile ascoltare la tua intuizione quando sei in uno stato mentale stressato.

Ad esempio, potresti provare a respirare profondamente per alcuni minuti. Inspirare attraverso il naso e consentire alla pancia di espandersi delicatamente. Potresti rallentare il respiro fino al conteggio di quattro e inspirare lentamente per quattro secondi, trattenere per quattro secondi ed espirare per quattro secondi.

Prova a fare qualsiasi pratica che rilassa e calma la tua mente. Solo quando sei calmo e centrato puoi accedere con precisione al tuo potere intuitivo.

2. Chiediti: “Come mi sento riguardo a questa decisione?”

Dopo aver rilassato la mente e il corpo, chiediti interiormente: “Come mi sento riguardo a questa decisione?” Nota la prima sensazione, parola o immagine che sorge dentro di te. Potresti scrivere tutto ciò che appare e riflettere ancora su di esso.

3. Concentrati sulle sensazioni nel tuo corpo

Non possiamo mai essere ingannati dai nostri corpi perché i nostri corpi non possono mai mentire. Non importa quali storie elaborate o teorie inventiamo, il nostro corpo rivelerà sempre la verità della questione.

Per connetterti con il tuo intuito, prova ad ascoltare il tuo corpo. Pensa alla decisione che devi prendere e concentrati sulla risposta del tuo corpo. Ad esempio, se vuoi lasciare il tuo lavoro, potresti notare una sensazione di sollievo inondare tutto il tuo corpo (che è un segno che dovresti lasciare il tuo lavoro!). In alternativa, se stai pensando di trasferirti in una determinata città, potresti sentire le spalle e il collo tesi (il che è molto probabilmente un segno che non dovresti trasferirti lì).

Usando la consapevolezza del corpo, sarai in grado di connetterti più liberamente con il tuo intuito.

4. Scopri se la paura ti sta influenzando

La paura ha un modo subdolo di mascherarsi da intuizione. Quando abbiamo paura, tendiamo a prendere decisioni avventate o crediamo di “seguire il nostro intuito” a causa di quanto forte può diventare la voce mentale. Quando ti trovi di fronte a una decisione importante, prova a scrivere su un foglio di carta tutte le tue paure che circondano la situazione. Rendere visibili le tue paure ti aiuterà a determinare se la voce dentro di te è guidata dalla paura o dalla chiara conoscenza.

5. Formula le tue conclusioni e vivi entrambi gli scenari

Trova una gamma di soluzioni e vivi mentalmente ogni scenario. Visualizza ogni scelta il più vividamente possibile, quindi presta attenzione a come senti ogni opzione. Qualunque opzione sembri la più “giusta” è la scelta che devi fare.

6. Non permettere che la pressione ti infastidisca

Stai mettendo molta pressione su te stesso? La pressione di prendere una “decisione rapida” tende a inibire il flusso dell’intuizione. Siccome l’intuizione può funzionare anche in circostanze estenuanti, se hai la possibilità di rallentare, per favore fallo. Solo perché non sei ossessionato da qualcosa non significa che il pensiero non bolle nel tuo subconscio. A volte, prendere decisioni sul filo del rasoio ti aiuta a rilassarti , ad adottare nuove prospettive e ad aprirti più facilmente alla presenza della tua conoscenza intuitiva.

7. Chiedere assistenza

Quando faccio fatica ad accedere al mio intuito, faccio qualche minuto di meditazione chiedendo supporto alla mia Anima. Se stai lottando per accedere al tuo intuito, entra in meditazione o dì una piccola preghiera a chiunque o qualunque cosa tu creda (ad esempio, il tuo Sé Superiore , Anima, Spirito, Dio, Angelo ecc). Non devi essere religioso per pregare. La preghiera è energia condensata e intenzione che ti aiuteranno a focalizzare la tua forza di volontà. Dire una preghiera è un modo potente per migliorare la tua abilità intuitiva.

8. Sviluppare maggiore consapevolezza di sé

L’autocoscienza è la capacità di essere consapevoli dei tuoi sentimenti, pensieri e comportamenti e del modo in cui hanno un impatto su di te e sulle persone intorno a te. Più siamo consapevoli di ciò che accade dentro di noi, più facile sarà identificare la voce calma della nostra intuizione in primo luogo. La consapevolezza, la meditazione e l’introspezione aiutano tutti a sviluppare l’autocoscienza.

9. Purifica il tuo chakra del terzo occhio

Se credi nella guarigione dei chakra, concentrati sul bilanciamento del chakra del terzo occhio , che è il centro delle tue capacità intuitive. Se si affrontano problemi come schemi di pensiero negativo, pensiero eccessivo, paranoia o ansia, molto probabilmente si ha un problema al chakra del terzo occhio.

Domande frequenti sull’intuizione

Ci sono così tante sfaccettature coinvolte nell’apprendimento della fiducia nel tuo intuito. Se hai ancora bisogno di assistenza, potrebbero essere utili le seguenti domande e risposte:

La tua intuizione può essere sbagliata?

Questa è una domanda difficile a cui rispondere, ma in breve, l’intuizione pura non è mai sbagliata. Ma l’intuizione contaminata dai pensieri può essere sbagliata. Poiché l’intuizione deriva dalla mente inconscia e universale (nota anche come “Inconscio Collettivo”) che ha accesso a un’enorme quantità di informazioni, le intuizioni che trasmette sono molto più accurate del puro pensiero razionale. Quando l’intuizione è poco chiara e nebbiosa, è più probabile che sia sbagliata o fuorviante. Ecco perché imparare a distinguere la voce della paura dalla voce dell’intuizione è cruciale.

Come si sente l’intuizione?

Il senso di intuizione varia per tutti. Per alcune persone, sarà molto fisico. È comune, ad esempio, provare formicolio lungo la colonna vertebrale, una scarica di energia, pelle d’oca, una sensazione nello stomaco e così via. Altri sperimentano l’intuizione come qualcosa di più mentale. Ad esempio, alcune persone ottengono lampi visivi (come premonizioni o visioni) e altri sentono una voce interiore calma (e in alcuni casi forte!).

Qual è un esempio di intuizione?

Ci sono infiniti esempi di intuizione. L’intuizione, ad esempio, può sorgere in momenti prima di una crisi che induce una persona a fare o meno qualcosa che può avere conseguenze terribili sulla vita o sulla morte. Molte persone hanno sentimenti intuitivi di terrore o di gioia prima di prendere decisioni di vita coscienti. L’intuizione può anche emergere in situazioni quotidiane, come ad esempio un acquisto importante, situazioni col tuo partner o col tuo migliore amico (“qualcosa non va bene”) e quale strada prendere per andare al lavoro.

Sono tutti intuitivi?

Sì, tutti hanno la capacità di essere intuitivi. È solo questione di imparare a attingere alla tua mente inconscia. Mentre l’intuizione potrebbe arrivare più facilmente ad alcuni, alla fine è un’abilità che deve essere affinata e sviluppata.
***
L’intuizione è un piccolo assaggio dell’enorme grandezza, della saggezza e dell’intelligenza possedute dalla tua mente inconscia in gran parte segreta e non sfruttata.
Imparando a mettere a tacere la tua mente, a connetterti con il tuo corpo, a identificare la paura e a eliminare i blocchi di energia, troverai più facile accedere al tuo intuito in qualsiasi circostanza della vita.