fbpx

9 modi per risvegliare il divino maschile dentro di te

Divino Maschile
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su whatsapp
Condividi su email

Divino Maschile. Se un essere umano vuole raggiungere la piena maturità, entrambi i lati maschile e femminile della personalità devono essere portati alla Coscienza.

Si sente molto parlare in questi giorni di energia femminile, ascensione spirituale femminile e risveglio del femminino sacro.

Vai su qualsiasi forma di social network e sei destinato a trovare discussioni sulla sorellanza, il misticismo femminile, la magia dell’utero e il contatto/adorazione della dea interiore.

Sebbene sia importante onorare il divino femminile, non dobbiamo dimenticare che il divino maschile è anch’esso presente in ognuno di noi .

L’unico modo in cui possiamo veramente bilanciare il nostro risveglio spirituale è integrare entrambi i lati della nostra natura di uomini e donne, non semplicemente reprimere l’uno o l’altro.

Cos’è l’Energia Maschile Divina?

L’energia maschile divina è qualcosa che tutti possediamo, indipendentemente dal genere a cui apparteniamo. Conosciuto anche come yang, shiva o energia solare, il Divino Maschile è governato dagli elementi del sole (fuoco) e del cielo (aria).

Come controparte sacra del Divino Femminile, il Divino Maschile è una forza attiva responsabile dell’ordine, della struttura, della passione, della forza di volontà e del coraggio.

Perché il divino maschile è stato ignorato?

Quante volte hai visto il Divino Maschile essere preso in considerazione nei discorsi metafisici (al contrario del Divino Femminile)?

Sii onesto… non così tanto.

Forse alcune persone qua e là hanno toccato l’argomento … ma nel complesso le persone non prestano molta attenzione ad esso.

Ora facciamocene una ragione: i modelli positivi di Divino Maschile nel mondo si possono contare sulle dita di una mano. In effetti, imbattersi in un maschio veramente maturo e integrato è un po’ come imbattersi in una rara prelibatezza o in un mitico unicorno.

Perché è così?

La sfortunata realtà è che fino a questo punto della storia, ci è stato presentato principalmente il lato oscuro del maschile.

Abbiamo visto, nel corso della storia e nelle cronache contemporanee, quanto l’energia maschile può essere assetata di sangue, arrogante, prepotente e distruttiva. Pertanto, la maggior parte di noi ha perso l’interesse e, oserei dire, il rispetto nei confronti di questo elemento fondamentale dell’esistenza.

Purtroppo, la maggior parte delle sofferenze su larga scala della storia è stata istigata, inflitta e/o compiuta da uomini o energie maschili.

Anche oggi il “machismo” (un termine che si riferisce a governi o a mentalità/culture autoritarie) continua a infliggere oppressione e diffondere avidità, pregiudizio e corruzione.

Prenditi un momento per riflettere sulle forze dietro le crociate e la caccia alle streghe, le due principali guerre mondiali, i genocidi, le guerre razziali tribali, le dittature sanguinarie o psicologiche, i gruppi terroristici, le religioni/culti fondamentalisti, gli stupri e gli omicidi di massa commessi in tutto il mondo…

Ad alimentare queste atrocità e crimini contro l’umanità è l’immatura energia maschile.

Non c’è da meravigliarsi se molte persone hanno l’amaro in bocca nei confronti del Divino Maschile e preferiscono prenderne le distanze.

Divino Maschile e Processo di Risveglio Spirituale

Quando il Divino Maschile è combinato con il Divino Femminile dentro ognuno di noi, creiamo in noi stessi il “matrimonio sacro” di compassione e passione.

Le persone sono spesso sorprese di sentire che la stessa forza che è responsabile di così tanto dolore nel mondo è anche responsabile di innescare i loro risvegli spirituali.

Sì, mi hai sentito bene. Se hai sperimentato una sorta di crisi esistenziale o mistica che ti cambia la vita, un risveglio o una sete di maggiore profondità e significato, puoi ringraziare il tuo Divino Maschile interiore!

Il Divino Maschile è una forza attiva, che è orientata alla ricerca della verità, della libertà e dell’autosovranità. A differenza del Divino Femminile che è una forza più passiva e ricettiva, l’energia Divina Maschile ha una volontà di potenza: ama l’azione e farà tutto il possibile per trovare una guida spirituale e il suo vero percorso di vita!

Per sentirci potenziati nei nostri viaggi spirituali, abbiamo bisogno di affinare, sfruttare e celebrare il nostro Maschile Divino interiore, perché è lui che è il fuoco dentro di noi che arde per l’ Autorealizzazione , l’ Unità e la Liberazione.

Benefici del Risveglio del Divino Maschile

Quindi oltre ad arricchire i nostri percorsi spirituali, qual è il beneficio di risvegliare il Divino Maschile dentro di noi?

Ecco cosa puoi aspettarti di provare una volta iniziato questo tipo di lavoro:

  • Più fiducia in se stessi
  • Più radicamento
  • Maggiore capacità di essere obiettivi
  • Miglioramento del pensiero critico/capacità analitiche
  • Equilibrio emotivo
  • Connessione al Guerriero interiore
  • Maggiore capacità di stabilire sani confini personali
  • Più autoaffermazione
  • Forza di volontà potenziata
  • Miglioramento dell’autodisciplina
  • Chiarezza mentale

Queste potenti qualità vengono sviluppate attraverso l’apertura e l’impegno nelle seguenti pratiche descritte nella sezione successiva.

9 modi per risvegliare il divino maschile dentro di te

Come ho detto in precedenza, la maturità spirituale riguarda il nutrire, onorare e bilanciare entrambi i lati della tua natura.

TUTTI gli uomini, le donne e le persone non binarie/trans, possiedono sia l’aspetto maschile che quello femminile dentro di sé.

Ignorare, sopprimere, demonizzare o trattare un tipo di energia come “inferiore” rispetto all’altra è immaturo e, alla fine, crea sofferenza.

Non dare benzina al tuo io ombra. Non perpetuare più divisioni all’interno di te stesso e di questo mondo.

Impara come risvegliare entrambi i tipi di energia dentro di te in modo sano. Ecco come affinare e sfruttare il tuo Divino Maschile interiore:

1. Esamina le tue ferite che circondano il Maschile

Come maschio o femmina (o non binario), qual è stata la tua esperienza con gli uomini?

Hai avuto figure maschili di supporto nella tua vita (ad es. tuo padre e/o fratelli)?

Hai sperimentato relazioni/connessioni per lo più abusive con uomini? O hai sperimentato un po’ di entrambi?

Esaminare le tue ferite ti aiuterà a scoprire qualsiasi convinzione inconscia, pregiudizio o compulsione che hai nei confronti degli uomini.

Questi blocchi mentali ed emotivi possono essere molto rivelatori e ti aiuteranno a sviluppare e rafforzare un sano legame con il tuo Maschile Divino interiore, sperimentando così una profonda guarigione spirituale.

Scrivi le tue esperienze e rifletti sui temi che emergono come abbandono, amicizia, alienazione, amore/odio, connessione emotiva/distanza, ecc.

2. Assumersi la propria responsabilità nel risveglio del Divino Maschile

Abbi cura di te. Sii presente alle tue azioni. Assumiti la responsabilità della tua felicità. Non permettere a te stesso di diventare una vittima che ha bisogno di essere “salvata”.

Per risvegliare il Divino Maschile, devi essere responsabile dei tuoi pensieri, sentimenti e scelte.

Non incolpare le altre persone quando le cose vanno male; questo è inutile e uno spreco di energia. Rispetta te stesso, sii maturo e recupera la tua energia da guerriero.

3. Contatta il tuo Padre interiore

Tutti noi possediamo molti lati della nostra natura conosciuti come parti interne o subpersonalità . Lo psicologo Carl Jung ha chiamato i diversi volti della nostra psiche ” archetipi “.

Il Padre è un archetipo universale che tutti portiamo dentro, indipendentemente dal fatto che siamo maschi o femmine. Un modo potente per risvegliare il tuo Maschile Divino è contattare questo Padre interiore e sviluppare una relazione con lui.

Raccomando pratiche come tenere un diario, varie forme di espressione artistica come la pittura, la scrittura automatica e persino l’uso di tarocchi/oracoli come modo per contattare il Padre interiore.

Esplora ciò che vuole condividere con te usando la tecnica del dialogo. Puoi anche connetterti con la sua personalità, aspetto fisico e comportamento per renderlo più tridimensionale.

Ricorda che per sua stessa natura, il tuo Padre interiore è gentile e benevolo (il suo ruolo è quello di essere un “protettore” dopo tutto).

In che modo puoi essere il padre di te stesso meglio o essere il padre che non hai mai avuto?

4. Destruttura il tuo condizionamento per liberare il Divino Maschile

Cosa sei stato condizionato a credere su “cosa significa essere un uomo”?

Collettivamente e individualmente portiamo così tanto bagaglio quando si tratta di definire la mascolinità.

Le forme comuni di condizionamento che molti di noi hanno ricevuto riguardo alla mascolinità includono, ad esempio:

  • Gli uomini non dovrebbero piangere (perché ti rende una “femminuccia”)
  • Gli uomini devono essere stoici e non esprimere le proprie emozioni
  • Gli uomini devono avere una carriera di successo
  • Gli uomini devono impersonare il capofamiglia
  • Gli uomini sono principalmente logici e orientati all’emisfero sinistro
  • Gli uomini devono essere interessati allo sport
  • Gli uomini sono i salvatori di donne e bambini
  • Gli uomini devono “dominare” le donne fisicamente, sessualmente e per quanto riguarda la carriera
  • Ci si aspetta che gli uomini siano aggressivamente sicuri di sé
  • Gli uomini devono apparire forti e avere muscoli

Ti vengono in mente altre forme di condizionamento che ho tralasciato?

Una volta scoperto ciò che la tua cultura ti ha insegnato sugli uomini, sarai più capace di ridefinire consapevolmente ciò che la mascolinità significa per te. Questo processo di ridefinizione ti permetterà di sviluppare una sana relazione con il tuo Divino Maschile interiore.

Chiediti: “Come mi sembra la mascolinità matura ed equilibrata? “

5. Trova un insegnante/guida/figura maschile che ammiri

Per fortuna ci sono alcuni meravigliosi esempi di energia Maschile Divina incarnata là fuori. Questi uomini maturi potrebbero far parte della tua cerchia ristretta di amici o familiari (e se è così, sentiti benedetto!).

Tuttavia, se non conosci nessuno che rifletta il Divino Maschile nella tua vita, non preoccuparti. Ci sono comunque espressioni del Divino Maschile nel mondo! Ad esempio, ci sono molti insegnanti in vita oggi come Adyashanti, Eckhart Tolle, Mooji e il Dalai Lama che incarnano il Divino Maschile.

Ci sono anche insegnanti del passato come Krishnamurti, Osho, Lao Tzu e il Buddha che esprimono l’energia maschile in modo maturo. Non aver paura di usare eroi immaginari o divinità mitiche come guida. Assicurati solo di non idealizzare o adorare queste figure: semplicemente ammira, rispetta e impara da loro.

In definitiva, la cosa più importante è che impari da questi modelli di ruolo che ti aiuteranno a sentirti sicuro di incarnare ed esprimere il tuo Divino Maschile interiore.

6. Connettiti con il tuo Guerriero interiore

Il Guerriero interiore è un altro volto o espressione del Maschile Divino. Ma per favore non confondere quello che sto dicendo con il modo in cui i guerrieri sono ritratti nei tempi moderni.

Il tuo Guerriero interiore non è interessato a dominare, uccidere gli altri o “combattere per la pace”. Il tuo Guerriero interiore ti sostiene e ti protegge. Difenderà i tuoi diritti in modo pacifico ma deciso. Ridurrà le bugie e vedrà con chiarezza. Apprezza la verità, il coraggio e la forza interiore .

Quando porti più energia del Guerriero nella tua vita, stai risvegliando il Maschile Divino. Ti stai riconnettendo all’Interezza nel profondo di te stesso.

Per costruire una forte connessione con questa energia, potresti voler esplorare l’aspetto e le sensazioni del tuo Guerriero interiore.

Com’è la sua personalità? Cosa gli piace fare? Come appare già nella tua vita? E in quali ambiti potresti beneficiare maggiormente della sua presenza?

7. Sii deciso e difendi te stesso per risvegliare il Divino Maschile

Essere assertivi non significa essere arrabbiati o conflittuali, né si tratta di aggredire gli altri.

Essere assertivi significa rispettare te stesso e le tue esigenze. Se sei una persona insicura o introversa, è probabile che lotti con l’assertività.

Uno dei modi migliori per iniziare ad essere assertivi è definire le tue esigenze. Quale bisogno non viene soddisfatto? Come ti senti quando i tuoi limiti vengono oltrepassati?

L’assertività richiede coraggio, quindi è importante fare piccoli passi – il modo migliore per iniziare, nella mia esperienza, è imparare a dire “no” (ci sono molti modi per farlo diplomaticamente!).

Soprattutto, ricorda sempre che le tue esigenze e opinioni sono valide quanto quelle di chiunque altro.

8. Sii sicuro di te

Il nostro linguaggio del corpo ha un forte impatto su come ci sentiamo (e viceversa).

Prova questo esperimento per un momento: lascia cadere le spalle in avanti, incurva la schiena in modo da formare una “C”. Come ti senti? Ora raddrizza la schiena e le spalle e lascia che il tuo petto sia esposto. Come ti senti?

Anche se all’inizio potrebbe essere scomodo o strano, migliorare la postura ti aiuterà a inviare segnali biologici al tuo cervello che sei stabile, calmo e sicuro di te stesso. Questo è un modo incredibilmente semplice per entrare in contatto con il tuo lato Maschile Divino.

9. Smetti di essere passivo, inizia ad essere attivo

Prendi l’abitudine di essere l’ispiratore, l’iniziatore e il donatore all’interno delle tue relazioni (e della vita in generale).

Prendi l’iniziativa di fare di tutto per fissare obiettivi, fare piani e lavorare per raggiungere ciò che sogni.

Non lasciare che la passività ti renda apatico e pigro. Alimenta il tuo fuoco interiore e fai qualcosa con esso!

10. (Bonus) Lavora con la natura

Trascorri del tempo nella natura. Osserva come si comportano gli uccelli maschi, i cani e gli altri animali che ti circondano. Riconnetterci con l’energia maschile primordiale può insegnarci molto sulla vera natura del Maschile Divino.

Se lavori con oli essenziali o erbe, potresti voler esplorare erbe come radice di liquirizia , damiana, ashwagandha e oli essenziali come cipresso, legno di cedro, sandalo e vetiver per integrare i consigli in questo articolo.

Se lavori con i cristalli, potresti incorporare le seguenti pietre nella tua vita: diaspro rosso, tormalina verde, occhio di tigre, pirite, malachite e labradorite .

***

In definitiva, non c’è divisione nella vita: è la mente umana che ama etichettare e separare le cose. Il maschile e il femminile sono quindi due facce della stessa medaglia. Nessuna delle due energie è “superiore” all’altra.

Infatti, sia il Divino Maschile che il Divino Femminile hanno bisogno l’uno dell’altro – e hanno bisogno di risvegliarsi dentro di noi – perché ci sia armonia e integrità.

Stiamo raggiungendo un punto su questo pianeta in cui il maschile ha un disperato bisogno di maturare. I nostri ecosistemi, le nostre società, i nostri figli, le nostre stesse vite e i percorsi di risveglio spirituale dipendono da questa verità.

Iscriviti alla newsletter per ricevere subito un omaggio! Aggiornamenti e nuove risorse gratuite ogni settimana:

I tuoi dati verranno trattati nel pieno rispetto delle normative vigenti in materia di Privacy. Puoi cancellarti dalla newsletter in qualsiasi momento. Per ulteriori dettagli puoi consultare la nostra Informativa sulla Privacy

Altri contenuti che potrebbero interessarti: