fbpx

Energia negativa: 21 modi per eliminarla e liberarsene

Energia negativa
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su whatsapp
Condividi su email

Energia negativa. È quella fitta nebbia di “melma” nell’aria, quella sensazione oscura di pesantezza o quella sensazione debilitante di essere risucchiati e privati dell’energia …

L’energia negativa è tutt’intorno a noi ed è apparentemente sempre presente e senza fine.

Sia che tu ti senta esausto in mezzo alla folla, emotivamente “svuotato” dai tuoi colleghi, o inspiegabilmente spaventato da un certo posto in città, abbiamo tutti sperimentato la negatività: fa parte della natura ed è un fatto scomodo della vita!

Vivendo in questo mondo di dualità, c’è sempre uno yin e uno yang, un lato chiaro e uno oscuro, un lato positivo e uno negativo.

Tuttavia, sebbene comprendiamo che l’energia negativa fa parte di questo mondo, non vogliamo vivere in balia di essa – comprensibilmente, la maggior parte di noi vuole ‘liberarsene’ al più presto!

Quindi, come ci “sbarazziamo” dell’energia negativa?

O meglio, come fare pace con questo aspetto fondamentale e inevitabile dell’esistenza?

In questo articolo, il mio obiettivo è aiutarti a cambiare il tuo rapporto con l’energia negativa.

Che cos’è l’energia negativa?

L’energia negativa è una forma di energia che si dice vibri a una frequenza più bassa rispetto a forme di energia più positive come l’amore, la gioia e la pace. È per questo motivo che l’energia negativa viene spesso definita energia a bassa vibrazione.

Perché si pensa che l’energia negativa abbia una “bassa vibrazione”? La risposta è che più bassa è la frequenza vibratoria dell’energia, più densa diventa, e quindi più pesanti e contratti ci sentiamo quando ne veniamo investiti – alias, la vita sembra oscura e deprimente.

In tempi più recenti, la vibrazione e il suo effetto sulla nostra coscienza sono stati mappati da figure come il famoso medico, psichiatra e docente David Ramon Hawkins .

Hawkins, che utilizzò la tecnica della Kinesiologia Applicata per le sue ricerche, sviluppò una mappa della coscienza. È stato registrato tutto, dalla vergogna (avente la frequenza energetica di 20) all’illuminazione (frequenza energetica di 700-1000).

Ecco una rappresentazione visiva di quella mappa:

MAPPA DELLA CONSAPEVOLEZZA

Mappa consapevolezza

In altre parole, più bassa è la frequenza, più miserabile e negativa diventa l’energia associata!

Energia negativa e risveglio spirituale

“Se vuoi scoprire i segreti dell’universo, pensa in termini di energia, frequenza e vibrazione”.

– Nikola Tesla

C’è una grande ironia da cogliere all’interno della comunità spirituale in tutto il mondo. Termini come “solo buone vibrazioni !” e il desiderio di bandire o ascendere oltre l’energia negativa sono, in sé e per sé, tutte forme di energia negativa.

Quando osserviamo la Mappa della Coscienza sviluppata da Hawkins, possiamo vedere che la paura è di una frequenza più bassa, mentre l’accettazione è di una vibrazione più alta. Rifiutando e persino demonizzando la presenza di energia negativa, diffondiamo inconsciamente proprio ciò che non ci piace!

Ora, non sto dicendo di diventare degli zerbini e lasciare che l’oscurità del mondo prenda il sopravvento su di noi. Non ti sto chiedendo di amare l’energia negativa. Invece, sto sottolineando che l’approccio più saggio e più sano all’energia negativa è assolutamente quello dell’accettazione – esploreremo cosa intendo con questo un po’ più avanti.

In definitiva, imparare a capire e fare pace con l’energia negativa è una parte centrale del percorrere il sentiero del risveglio spirituale.

In alcuni punti del nostro cammino, verremo inevitabilmente trascinati in anfratti più bui (come la Notte Oscura dell’Anima ), tuttavia queste esperienze apparentemente negative sono in realtà forme potenti e cruciali di alchimia spirituale, purificazione e trasformazione.

Inoltre, di fronte alla fonte della nostra energia negativa, esaminare le nostre ferite fondamentali attraverso pratiche di lavoro interiore come il lavoro sull’ombra e il lavoro sul bambino interiore, è praticamente obbligatorio affinché si verifichi un autentico cambiamento interiore.

È inutile scappare! La nostra guarigione spirituale, la crescita spirituale e l’evoluzione spirituale dipendono dalla nostra capacità di affrontare frontalmente l’energia negativa.

Ogni pensiero, azione, decisione o sentimento crea un vortice nei campi energetici interconnessi della vita. In questo universo interconnesso, ogni miglioramento che apportiamo nel nostro mondo interiore migliora il mondo in generale per tutti.

21 approcci a breve termine per rimuovere l’energia negativa

Mentre l’energia negativa è un fatto della vita che dobbiamo arrivare ad accettare, non dobbiamo lasciare che ci divori.

Ci sono molti modi semplici e veloci per “aumentare la tua vibrazione” o, per dirla in termini più concreti, aiutarti a sentirti più in pace.

Ecco un elenco semplice e collaudato di opzioni che puoi sperimentare:

  1. Rimuovere te stesso dalla situazione che sta causando angoscia.
  2. Stabilire confini personali chiari .
  3. Bere molta acqua fresca e mangiare cibi freschi.
  4. Aprire le finestre e lasciare entrare aria e sole.
  5. Bruciare erbe aromatiche e incensi.
  6. Praticare la cura di sé.
  7. Visualizzare la luce bianca che permea tutto il tuo essere o lo spazio intorno a te.
  8. Camminare a piedi nudi sull’erba o sulla sabbia.
  9. Fare un po’ di respirazione.
  10. Fare una lunga passeggiata all’aria aperta.
  11. Fare una doccia consapevolmente e visualizzare l’energia che scende nello scarico.
  12. Ascolto di audio binaurali.
  13. Stretching e movimento.
  14. Meditazioni guidate curative.
  15. Usare pietre e cristalli.
  16. Usare gli oli essenziali.
  17. Visualizzare una bolla protettiva intorno a te.
  18. Guardare video divertenti.
  19. Spolverare di sale gli angoli della tua casa.
  20. Affidare i pensieri negativi e preoccupanti a un diario.
  21. Riordinare il tuo ambiente.

Ovviamente puoi praticare più opzioni abbinandole.

Approcci a lungo termine all’energia negativa

La negatività è una dipendenza dall’ombra cupa che aleggia intorno a ogni forma umana: puoi trasfigurare la negatività rivolgendola verso la luce della tua anima.

Voler sapere come sbarazzarsi dell’energia negativa dalla tua vita è normale e naturale.

Se qualcosa fa male e ti abbatte, perché non provare a risolverlo e porvi rimedio, giusto?

Questo desiderio di liberarsi dell’energia negativa è una risposta logica e razionale. È salutare voler smettere di lottare con le persone tossiche e l’energia negativa che ci circonda.

Tuttavia, come accennato in precedenza, nella comunità dell’amore per se stessi e dell’auto-miglioramento c’è un’enfasi sproporzionata sull’imparare a liberarsi dell’energia negativa, sull’imparare a bloccare sentimenti/argomenti di discussione a “bassa vibrazione” e imparare a proteggersi dai cosiddetti vampiri energetici (persone che si nutrono della tua energia).

Tutti questi approcci, sebbene ben intenzionati, non creano molti cambiamenti a lungo termine. In altre parole, continuiamo a imbatterci in queste situazioni ancora e ancora e a soffrire a causa loro.

Non fraintendetemi, ci sono ottimi approcci a breve termine all’energia negativa. Queste tecniche ti aiutano a sentirti molto meglio nell’immediato momento presente, ma sono limitate nella loro capacità di aiutarti veramente a capire l’energia negativa e a desensibilizzarti ad essa nel lungo termine.

Il problema con molti approcci a breve termine che ti insegnano come sbarazzarti dell’energia negativa è che parlano di energia negativa in termini di “come bandirla”, “sconfiggerla” o “bloccarla”.

Ma questi approcci comuni non tengono conto della realtà della vita: c’è energia negativa e c’è energia positiva. Senza l’uno non ci può essere l’altro. E non solo, non puoi mai bloccare, sconfiggere o superare in modo permanente l’energia negativa. Tornerà sempre!

Tuttavia, sebbene l’energia negativa possa sempre tornare sotto forma di un pensiero invidioso o di un parente fastidioso, tale energia può essere compresa, integrata e quindi trascesa.

Se desideri imparare a sbarazzarti dell’energia negativa – o meglio ancora, imparare a  non esserne colpito così profondamente – potresti trarre beneficio da alcune delle lezioni che ho imparato personalmente sul mio percorso spirituale:

1. L’energia negativa è un dato di fatto

Accettando l’energia negativa e le persone negative nella tua vita esattamente come sono, crei armonia e maggiore tranquillità. Come mai? Bene, onorando la vita così com’è invece di cercare di cambiarla con forza tutto il tempo, trovi più pace interiore .

Ironia della sorte, il momento in cui resistiamo all’energia negativa degli altri è il momento in cui permettiamo che abbia potere su di noi e nel momento in cui dichiariamo “non dovrebbe essere così!” è il momento in cui contribuiamo ancora di più alla negatività.

2. Accettare le persone negative non significa lasciarsi usare come zerbino

Abbracciare la negatività non significa aprirsi all’assorbimento (o all’empatia tossica), ma significa semplicemente accettare che fa parte dell’esistenza. Puoi ancora stabilire dei limiti ed essere assertivo sui tuoi bisogni quando si tratta di persone negative, ma sarà in un modo meno reattivo e stressante.

3. Consenti a te stesso di entrare in empatia con le persone negative, ma non di giustificarle

Molte persone sostengono che l’empatia sia una forma di giustificazione. Non lo è. Puoi capire il dolore di una persona che alimenta la sua tossicità senza alimentare il suo cattivo comportamento.

Pochissimi di noi sono abili empatici, motivo per cui dobbiamo imparare ad amare e accettare noi stessi prima di poter entrare in empatia con gli altri (e tieni presente che essere empatico non è lo stesso che avere empatia).

Più ami te stesso, più facile sarà amare gli altri.

4. Pensa alla tua capacità di affrontare l’energia negativa a breve e lungo termine

In ogni caso, integra la necessità di accettare e comprendere la negatività con tutte le tecniche a breve termine menzionate all’inizio dell’articolo.

Ad esempio, potresti voler limitare la tua esposizione, riordinare la tua area di lavoro, imparare a essere consapevole, pulire l’atmosfera della tua casa con oli essenziali e così via.

La questione non è come liberarsi dell’energia negativa, ma come accettarla in quanto forza inevitabile della vita, senza lasciarsi destabilizzare da essa.

Iscriviti alla newsletter per ricevere subito un omaggio! Aggiornamenti e nuove risorse gratuite ogni settimana:

I tuoi dati verranno trattati nel pieno rispetto delle normative vigenti in materia di Privacy. Puoi cancellarti dalla newsletter in qualsiasi momento. Per ulteriori dettagli puoi consultare la nostra Informativa sulla Privacy

Altri contenuti che potrebbero interessarti:

Manuale della vita
Consultare il “Manuale della Vita”

Dal punto di vista della crescita e del risveglio spirituale, possiamo suddividere la conoscenza in quattro livelli. Il primo livello è quello della conoscenza ordinaria: